OGNI POLITICA DOVRA' PIEGARE LE GINOCCHIA DAVANTI ALLA MORALE.
IMMANUEL KANT

Cicerone:
(106 a.C. 43 a.C. )

"Le finanze pubbliche devono essere solide, il bilancio deve essere equilibrato, il debito pubblico deve essere ridotto, l'arroganza dell'amministrazione deve essere combattuta e controllata, e gli aiuti ai paesi stranieri devono essere ridotti affinché Roma non fallisca. Le persone devono ancora imparare a lavorare invece di vivere con l'assistenza pubblica. »


IL MEGLIO E' NEMICO DEL BENE!!

CHI STA AL POTERE PRENDE I GERMI DEL POTERE ( Massimo Giletti )

QUANTO E’ BELLA GIOVINEZZA CHE SI FUGGE, TUTTAVIA CHI VUOL ESSER LIETO SIA DI DOMAN NON V’è CERTEZZA

Donne e giovinetti amanti, viva Bacco e viva Amore! Ciascun suoni, balli e canti! Arda di dolcezza il core! Non fatica, non dolore!

Due strofe dal " trionfo di bacco ed arianna" di LORENZO de' medici


SE VUOI ASCOLTARE LE CANZONI E LE ROMANZE DI UNA VOLTA CLICCA SU



PROPOSTE DI CUCINA DAL WEB ( per conoscerle cliccaci su )


sabato 6 giugno 2020

GRIGLIATA, AMORE MIO!!

L’essere entusiasta comporta una vera e propria dipendenza. Apprezzare, volere, regalare essere e fare felice gli altri. Tutte doti positive che si sposano benissimo con l’ottimismo. Tutta questa tiritera per dire che mi sono…imbattuto… in una piastra elettrica che ho comperato per me e per le mie figlie. Una piastra che permette di grigliare anche sulla tavola imbandita e che promette sviluppi culinari inimmaginabili fino a poco tempo fa.
Passo quindi alla semplice ricetta!

FILETTI DI SGOMBRO E CALAMARI GRIGLIATI


INGREDIENTI: SGOMBRO:1 KGR. – CALAMARI: DUE MEDIO GRANDI – PANGRATTATO, PREZZEMOLO, AGLIETTO, OLIO EVO, SALE E PEPE: QB

Pulire per bene lo sgombro e cercare di sfilettarlo ricavando due metà eliminando non solo la spina centrale, ma anche le spine laterali evidenti. Se risulta difficile ricavare due metà allora si possono ricavare quattro quarti e forse è anche meglio in quanto si eliminano le spinette che si trovano al centro delle metà. Cospargere le parti con succo di limone e tenerle da parte per una trentina di minuti. Pulire poi i calamari eliminando tutte le interiora e le pinnette laterali. In una ciotola versare il pangrattato, il ciuffo di prezzemolo tritato, lo spicchio di aglio spremuto con l’apposito utensile e l’olio necessario per formare una pappetta non molto densa ed un pizzico di sale.
Porre i filetti di sgombro sulla “ pappetta “ dalla parte della carne ed allinearli momentaneamente su un vassoio. Compiere la stessa operazione con le sacche del calamaio e dei suoi tentacoli. Settare la piastra sulla massima temperatura per due o tre minuti e poi scegliere quella stabilita per la cottura, temperatura che non deve essere inferiore del livello quattro su cinque. I filetti devono essere posati sulla piastra dalla parte della pelle e non devono essere girati se non quasi alla fine della grigliata; la stessa cose deve avvenire per i calamari. A un paio di minuti dalla fine girare i filetti utilizzando una paletta di plastica allo scopo di non danneggiare il piano di cottura.
Provare per credere, ovviamente dovete comperare la piastra.

Non vorrei fare pubblicità, ma la piastra si chiama Tristar e fin quando funziona le dò 10 e lode !

Nessun commento:

Posta un commento