OGNI POLITICA DOVRA' PIEGARE LE GINOCCHIA DAVANTI ALLA MORALE.
IMMANUEL KANT

QUANTO E' BELLA GIOVINEZZA
CHE SI FUGGE, TUTTAVIA
CHI VUOL ESSER LIETO SIA
DI DOMAN NON V'è CERTEZZA

SEZIONE DEDICATA AL MIO DIARIO, SE VUOI CONSULTARLA CLICCA SU:

il mio diario ( PENSIERI IN LIBERTA' )

SE VUOI ASCOLTARE LE CANZONI E LE ROMANZE DI UNA VOLTA CLICCA SU

martedì 27 marzo 2018


RICORDI DI PASQUA

Quando ero un ragazzino di 10 anni o poco più a Foggia si celebravano solennemente quattro festività religiose: Natale, Pasqua, Ferragosto e l’Immacolata.  Non c’erano discoteche o concerti allo stadio!!Ferragosto era per Foggia la festa della Patrona, la Madonna dei Sette Veli. ( Non c’entra nulla….la danza )! Per questa  festa la leggenda vuole che in riva al lago che esisteva a Foggia, alcuni buoi che si abbeveravano in riva improvvisamente si inginocchiarono mentre sul lago appariva una tavola al di sopra della quale vi erano tre fiammelle vere. La tavola venne recuperata e si vide che vi era impresso un volto della Madonna. Si avvolse la tavola in sette veli e lo si inserì poi in una struttura di argento che trovò stabile dimora nella cattedrale di Foggia. Lago e tre fiammelle soprastanti sono rappresentati nello stemma del comune di Foggia.

Processione e fuochi artificiali ricchissimi concludevano la giornata di festa!
Io non vedevo l’ora che arrivasse Pasqua perché in quella occasione i miei genitori mi comperavano il vestito nuovo che indossavo per la prima volta esattamente nel giorno di Pasqua allorché si andava a Messa. In chiesa le immagini sacre, durante la quaresima, venivano coperte con un lenzuolo viola, durante le Messe celebrate in questo periodo il campanello che suonava alla Consacrazione veniva sostituito con uno di legno che ovviamente faceva un suono molto diverso. Il sabato a mezzogiorno si scioglievano le campane e si annunciava così la Resurrezione. In città i pali della luce erano di ferro o ghisa, non ricordo bene, ma ricordo benissimo che noi ragazzini, muniti di pietre non farinose scendevamo in strada e con esse colpivamo i pali della luce che emettevano suoni  che si univano a quelli delle campane. Una festa che durava una decina di minuti. A Pasqua le tradizioni religiose erano intense. Si partiva col giovedì santo durante il quale si visitavano sette chiese( o in numero dispari )per visitare i Sepolcri. In chiesa veniva allestita una cappella con un’urna in cui veniva deposta l’Ostia consacrata. Tutt’intorno vi era un mare di fiori e di composizioni particolari. Le pie donne si facevano costruire,un paio di mesi prima,una croce concava in cui veniva deposta la terra e seminata col grano. Questa croce veniva nascosta sotto il letto al riparo della luce e le piantine che nascevano conservavano il colore bianco appunto di una pianta per nulla illuminata. Queste composizioni venivano deposte attorno ed ai piedi dell’urna. Non vi dico poi il pranzo tipico e tradizionale. Insomma una festa di resurrezione per tutto e per tutti !
Il Venerdì Santo i cinema restavano chiusi come del resto i teatri. Si rispettava  il lutto nazionale! Si dava vita alla processione del Venerdì Santo con l’urna del Cristo morto seguita dalle autorità civili e militari ( quelle religiose precedevano l’urna )e dalla banda cittadina. Era una banda sgangherata, forse non tutti avevano la stessa divisa per non parlare poi dello stato di conservazione degli strumenti musicali. Quando la banda seguiva qualche altra processione la performance era scarsa, ma quando si esibiva dietro l’urna del Cristo morto sembrava che gli strumenti piangessero realmente tanta era accorata la melodia!
Passando dal sacro al profano, forse rendendomi bersaglio di critiche, devo a caldo manifestare le mie perplessità sulle manifestazioni per la morte di Fabrizio Frizzi e di Davide Atzori. Due persone amatissime dal pubblico che unanimemente ha riconosciuto loro qualità umane e professionali non comuni e la cui morte ha rattristato moltissime persone e addolorato coloro i quali hanno vissuto per diversi motivi accanto a loro e per loro.
La morte di Davide Atzori per decisione della FIGC oppure del CONI, non ricordo, ha provocato la domenica successiva alla morte del giocatore lo stop di tutte le partite di serie A e serie B. Sono stati autorizzati minuti di raccoglimento alla ripresa del gioco sui campi nazionali ed in occasione della prima partita della nostra nazionale di calcio. A mio avviso esagerando.
La partitissima Milan – Inter del 4 marzo è stata sospesa e rinviata. Ora un derby del genere porta allo stadio 80.000 persone molte delle quali giunte da diverse città italiane e molte ancora dall’estero. Molte di queste hanno dovuto comperare biglietti di aereo, di accesso allo stadio e prenotare posti in albergo. Arrivate sul posto queste persone si son viste chiudere le porte in faccia e nessuna possibilità di rimborso del biglietto di ingresso allo stadio. E’ molto facile immaginare quanti vaffa siano stati indirizzati verso il povero Astori colpevole solo di….esser morto? Si sono vissuti due o tre giorni di interviste con relativi pianti e queste celebrazioni ( absit iniura verbis ) sono andate in onda su quasi tutti i canali televisivi.
Un’ esagerazione ? Chi lo sa! Io penso leggermente di sì.
Per inciso pare che il Milan non voglia rimborsare i biglietti non utilizzati perché – guarda caso – sui biglietti di accesso allo stadio è scritto: “questo biglietto non è rimborsabile” Vale questo discorso se non si entra per una scelta personale, ma quando non si può accedere allo stadio perchè altri lo hanno impedito il discorso dovrebbe essere diverso. Si sa, ma,  pecunia non olet!
In queste ore sta succedendo la stessa cosa per il povero Fabrizio Frizzi. Ore di trasmissioni celebrative che lo raccontano da quando era bimbo a quando ha avuto la sfortuna di incontrare la sua infausta malattia. I canali principali televisivi hanno cambiato i palinsesti e non vi è momento in cui giornali e TV non si prodigano in peana. Vero è che da morti tutti diventano più buoni e bravi però tre giorni di dediche mi sembrano un po’ troppi. Mi sarebbe piaciuto qualcosa di più stringato come: questa notte si è spento un nostro amico, un uomo generoso che ha donato a molte persone momenti di svago e di serenità. Alla sua famiglia le nostre sentite condoglianze. Ovviamente un breve filmato a ricordo e poi…la vita continua !
Sono mal pensante…ma credo che molte televisioni abbiano voluto modificare il palinsesto catalizzando la curiosità delle persone che tra un servizio e l’altro hanno potuto godere di qualche pubblicità.
Detto questo vi assicuro che mi è molto dispiaciuta la morte di Davide Astori, Fabrizio Frizzi ed anche di Maretta Scoca giudice di Forum capitata nello stesso giorno. R.I.P.


lunedì 26 marzo 2018


SOLO IN ITALIA!



Ho letto una notizia incredibile! Nove anni or sono un uomo in provincia di Lecce ruba una melanzana del valore di 20 centesimi. Un carabiniere di passaggio o messo a guardia del campo se ne accorge e ligio al dovere ed alle istruzioni fa un verbale e il ladrone viene rinviato a giudizio, assistito da un avvocato con gratuito patrocinio in quanto nulla tenente.
Nessuno ha capito che dare inizio ad un processo che da noi ha ben tre gradi di giudizio per una melanzana ,se mai attaccata da qualche vermetto, sarebbe stata una cosa inutile e molto dispendiosa per le casse dello Stato.
Non so quante persone abbiano lavorato al caso, quante indagini siano state ordinate, quanti giudici, pubblici ministeri abbiamo dedicato a questo incredibile caso tempo preziosissimo sottraendolo se mai a qualche processo per reati contro il patrimonio o  contro le persone.

Dall'incipit di un articolo di Gian Antonio Stella sul Corriere della sera del 29 marzo 2018. """Può una melanzana rubata costare 8.000 euro? Certo, ci sono questioni di principio che non hanno prezzo. Ed è ovvio che la magistratura deve esser libera di andare avanti con una causa giudiziaria anche se dovesse costare un milione. Ma solo se si tratta, appunto, di una questione di principio fondamentale. Non per una melanzana rubata nel campo di un contadino che, per non coprirsi di ridicolo, non aveva neppure sporto denuncia.""
Una melanzana ! Non so se ridere o piangere!

Vero è che  per solo una mela cominciò la guerra di Troia che durò ben dieci anni !! ( ma quando costavano le mele in quel tempo?????)

Ebbene il caso , dopo nove anni, è arrivato in Cassazione che non solo ha annullato la condanna a cinque mesi inflitta al ladrone di melanzane , ma anche bacchettato i precedenti giudici che hanno proceduto nonostante la tenuità del danno!
Mi viene in mente le raccomandate inviate da uffici dello Stato per recuperare un credito di 2 euro spendendone 5 o  più per la lettera raccomandata!
Se un ladrone di melanzana del valore di 20 centesimi è stato condannato a cinque mesi, vogliamo fare un pò di conti usando il criterio proporzionale per un gentleman che ha sottratto un milioncino di euro allo Stato?
Ecco la proporzione:
5  mesi  :  sta a 20 cent. =  come X mesi : stanno a 5.000.000 ( 1.000.000 euro in cent )
Cioè
1.250.000 mesi !!! cioè 104 anni più o meno !!!
Il fatto è che i gentlemen non solo non faranno nemmeno un’ora di carcere, ma poi verranno mandati a ricoprire incarichi importantissimi!
Come diceva un saggio ministro del lavoro del recente dimissionario governo rivolto ai giovani: che studiate a fà basta avere le amicizie giuste o meglio andate a giocare al calcetto!!!!! Potreste fare poi una benemerita campagna contro i ladroni di melanzane !



domenica 25 marzo 2018


CHI SE LO SAREBBE MAI………CRESO!!
( Forma….poetica di “ creduto “ )

Ebbene pochissimi anni or sono quattro gatti, capeggiati da un comico da sempre e giustamente inviperito contro i furbetti del quartiere e delle industrie anche ideatore del famoso “vaffa day”, non avrebbero minimamente immaginato di poter raggiungere la performance odierna. Primo partito in Italia, terza carica dello Stato, decisivi nella elezione della prima carica dello Stato e probabili incaricati di formare il nuovo governo! Veloci ancor più di Sebastian Vettel odierno vincitore del primo Gran Premio di Formula 1 a Melbourne!
Altro fatto incredibile e forse nemmeno aspettato è stata la posizione in classifica di Forza Italia che il suo leader, leggermente attempato, ha spinto verso la subalternità nei confronti dello scalatore Matteo Salvini!
Prima della tornata elettorale i Cinque Stelle sono stati oggetto di contumelie e dileggi incredibili, per altro ricambiati energicamente. Dimentichiamo i congiuntivi di Di Maio? Le insinuazioni sul suo essere Gay? Le inadeguate attitudini a governare il nostro sgangherato paese? Sul fatto di essere ragazzi sprovveduti senza arte né parte? Ed i loro oppositori dove li sistemiamo? I vecchi in ogni caso sono stati incapaci considerando dove siamo finiti e quello che contiamo in Europa; i nuovi ? Siamo sicuri che siano tutti geneticamente adeguati alla bisogna ? Siamo tutti uomini con due occhi, due orecchie ed una sola bocca. Il cervello per molti è un optional!
Le competenze dei singoli le conosceremo vivendo;la presidentessa del Senato  Maria Elisabetta Alberti Casellati, matrimonialista, ha una laurea in Diritto Canonico ed il presidente della Camera Roberto Fico quella in Scienza della Comunicazione !! 
Escludiamo quindi le peculiarità dei loro studi e verifichiamo sul campo cosa sapranno fare.
Sarà quindi una settimana che oltre ad essere santa sarà anche indicativa per vedere quanta polvere hanno nei  cannoni le singole compagini.
In ogni caso una cosa sarà certa, anzi certissima: tutte le promesse fatte saranno mantenute in una percentuale ad una sola cifra dal momento che tutti hanno promesso fata turchina e principe azzurro, personaggi questi che vivono solo nelle favole.
A meno che non si abbia voglia di uscire dalla moneta unica e tornare alle vecchie lire. Staremo a vedere, certo è che non ci si annoierà!

mercoledì 21 marzo 2018



Pubblicità ingannevole o comica !
VAGISIL

Ciao mamma come stai? No niente convenevoli ma una notizia di grande interesse: mamma ho un fastidioso prurito.
-        Dove?
-        Intimo!
-        Non ti preoccupare figlia mia, capita anche a me! (ottima notizia sono almeno in due a grattarsi )!
-        Ebbene?
-        Vai in farmacia e comprati mezzo chilo di Vagisil
-        Mezzo chilo mamma?
-        Si figlia mia sono almeno due anni che in televisione mandano il nostro dialogo. Oramai sappiamo di avere le parti intime infiammate!
-        Allora ti dico che mi è già passato!
-        Alla faccia della velocità. Manco sei andata in farmacia e ti è già passato. Vuoi vedere che Vagisil è il cugino del Confetto Falqui che per avere effetti soddisfacenti …bastava solo la parola !
-       Ok mamma ora sono tranquilla. Ti richiamerò domani per vedere se la parte intima mi pruderà ancora.
-        Ok figlia mia ti aspetto. Buona serata
-        Ciao mamma, a domani !
La ragazza mostra un dolcissimo sorriso con tutti i dentini bianchi in evidenza e vuoi vedere che qualche…distratta userà la crema come dentifricio?

VENDITE DI MATERASSI

Approfittate gente accorrete. Volete dormire sonni sereni? Ebbene comprate il nostro materasso che è in offerta col 60% in meno. ( a partire da quale prezzo? Da un prezzo originale raddoppiato?)
Non finisce qui la gradevolissima informazione. Si compra il materasso che viene spedito….direttamente a casa nostra….dove? direttamente in camera da letto!! E vorrei vedere che te lo piazzino in cucina !!!
Dimenticavo che l’offerta comprende due cuscini, due trapunte che , guarda caso non ci avevo pensato , se unite formeranno una terza trapunta da utilizzare in inverno. Informazione pregevole e determinante, Qualcuno infatti utilizzava le due trapunte unite nei giorni del sol leone. Meschino !
Il prezzo? Non si sa, chiamate il numero verde in sovra impressione, fate presto perché l’offerta è valida per il mese in corso. ( così la televendita potrà essere usata nei prossimi dodici mesi o dodici anni ), inoltre vi è la grandissima opportunità di pagare solo 20 euro al mese. ( Per quanti mesi non si sa. Si sa solo che bisogna pagare un interesse del 19% ) Affrettatevi a…..scappare a gambe levate.

ANTIDIARROICI

-        Ciao cara, hai da fare questa sera?
-        No amore mio
-        Bene, volevo invitarti a cena, a lume di candela, in quel delizioso ristorante in riva al mare. Verresti?
-        Certo amore mio, come farei mai ad ignorare un simile invito. Approfitterei dell’occasione per dirti una cosa…….
-        Pensa amore mio anche io avrei qualcosa da dirti.
Al ristorante, i due colombini sono uno di fronte all’altro, osservano il menù e la carta dei vini. Mentre l’indagine comincia…….
-        Cara, senti…
-        Dimmi tesoro….
-        Mhh,mhh ahi ahi. Scusa amore, ho un attacco di diarrea, vado un attimo in bagno, torno subito……
Consigli per gli innamorati: prima di uscire con la ragazza assicuratevi di aver assunto un paio di compresse contro la diarrea o peggio ancora la flatulenza dato che la diarrea si può anche sconfiggere con una diplomatica scusa per abbandonare il desco, ma la flatulenza peggio  se….in musica certamente no !
Alle prossime….pubblicità ingannevoli!

giovedì 8 marzo 2018


IL RE E’ NUDO !

Avevo promesso di non interessarmi più al Granduca di Toscana che da ora in poi chiamerò semplicemente “ messere “, ma gli ultimi accadimenti mi hanno indotto a rimandare il mio proposito come del resto ha fatto lui diluendo le dimissioni nel tempo. Insomma una posologia di mantenimento, senza accanimento !
Il messere è stato un perdente di successo, nasce con la ruota della fortuna in casa Mediaset e finisce con la ruota della sfortuna. Nonostante si sia circondato di una schiera di amicissimi imparentati con le tre scimmiette “ non vedo, non sento e non parlo “ ha imboccato la strada del tramonto democratico. Il messere per sua natura vuole essere al centro dell’attenzione e non lo vedo spingere il carrello del supermercato come venne a suo tempo immortalato per dirci  che era uno di noi.  Sono convinto che il messere seguirà la diaspora democratica dando vita ad un suo partito, il PDR ( Partito di Renzi ) aiutato in questa realizzazione da Denis Verdini non appena avrà risolto i suoi problemi con la giustizia.
Con l’arrivo del messere rottamatore il vero rottamato è stato il Partito Democratico. Sembra  che in Via del Nazareno sia piombato un meteorite che ha fatto schizzar via i frequentatori. E non è ancora finita!
Di messer Renzi ha parlato Gianni Cuperlo nella trasmissione “ L’aria che tira “ su La 7. Mi è piaciuta moltissimo quando nella sua intervista ha sottolineato la differenza tra leader e capo !
Eccola:




Deputati e senatori sono eletti non per essere mandati in villeggiatura, bensì per fare gli interessi della nazione assicurando un governo che possa tentare di risolvere gli annosi problemi irrisolti o rimandati. ça va sans dire che i così detti vincitori facciano dichiarazioni di indipendenza escludendo alleanze negate prima delle votazioni, ma un governo deve pur nascere ed allora poche chiacchiere e che si mettano al lavoro! Non si tratta di organizzare un matrimonio che può sempre sciogliersi, come quello celebrato tra nubendi, ma trovare punti di incontro e su questi cercare le basi per governare. Ci saranno ovviamente molti patteggiamenti, molti compromessi, molte poltrone e poltroncine da assegnare, ma alla fine il governo deve nascere.
A proposito quale prestigioso incarico sarà riservato alla Fräulein Maria Elena? Capogruppo alla Camera? Vice presidente del Parlamento? Vedremo, sono curioso di conoscere la sua destinazione. Ne parleremo !
Il presidente Mattarella saprà certamente illuminare, consigliare e perché no minacciare nuove elezioni e non credo che i fortunati eletti possano tornare a casa rinunciando al gradevolissimo appena conquistato emolumento.

martedì 6 marzo 2018


HIC MANEBIMUS OPTIME !

A meno che la cronaca non mi fornisca elementi significativi da commentare e per non essere ossessionato dal Granduca di Toscana, posto questo ultimo commento sul segretario del moribondo Partito Democratico Italiano.
Che il partito democratico abbia o meno Matteo Renzi come segretario mi interessa pochissimo. Mi interessava moltissimo quando lui era a capo del governo.
Ça va sans dire che i partiti fanno di tutto per conquistare terreno con una lotta  a volte cruenta. Quando però qualcuno si sottrae alla contesa, i superstiti corrono ad accendere un cero alla Madonna!  Al nemico che fugge ponti d’oro !! Ed è quello che sta capitando al Partito Democratico a guida del Granduca che prende un partito al 33 % e lo scaraventa al 18 – 19%. Cupio dissolvi!
In tutti gli altri posti del globo terracqueo un tale segretario si sarebbe non dico suicidato, ma avrebbe fatto spazio nella sua stanza istituzionale raccogliendo armi e bagagli partendo poi per un salutare periodo di vacanza al sole delle Bahamas!
In Italia ciò non accade. Nelle varie storie italiche i dimissionari si contano sulle punte delle dita, pare che nel DNA dei più sia scolpita la frase pronunciata da un centurione romano come risposta alle intenzioni del Senato, che proponeva il trasferimento della capitale da Roma a Veio, dopo l'incendio di Roma a opera dei Galli (390 a.c ) HIC MANEBIMUS OPTIME! Tale locuzione sta ad infornare che i loro sacri deretani sono incollati alle poltrone meglio che col bostik!
Io penso che una soluzione più in linea con gli interessi nazionali sia quella di un governo 5  Stelle col PD senza Matteo Renzi. Meglio una testa calda e mezza piuttosto che due teste calde ( 5 Stelle + Lega )
Lo statista Renzi non farà mai un passo indietro fregandosene dei destini della patria privilegiando sempre quelli suoi e della sua corte ! Ieri il Granduca ci ha  comunicato le sue dimissioni, anzi no, forse si, ma a tempo debito dopo che la direzione nazionale formata dai più fedeli cortigiani convochi l’assemblea per un congresso straordinario. Quando? Che ne so io, direbbe Renzi, più che dare mandato alla direzione di procedere cosa mai altro posso fare ? E poi il ducetto di Rignano mica ha detto che la sua carriera politica termina dopo le due terribili batoste referendarie ed elettorali, anzi ! Ha detto che il segretario sarà scelto dalle primarie e quindi se il suo popolo, se mai etero aiutato dal buon Verdini, lo sceglierà per la seconda o terza volta, Renzi farebbe ritorno a furor di popolo al Nazareno.
Un ultima considerazione. Renzi non ha mai mantenuto una sola parola. Dopo la disfatta referendaria ha detto che sarebbe scomparso mentre si è addirittura stabilito nei sacri palazzi con maggiore arroganza.
Coloro che non hanno fatto mente locale alle sue disattese dichiarazioni possono rinfrescarsi la memoria guardando il seguente filmato.



Coloro che non si riconoscono nel Partito Democratico possono solo augurarsi che Renzi resti alla sua guida per almeno cinque anni ancora in modo che si possa velocemente raggiungere una percentuale di votanti ad una sola cifra ! E ci sarà ancora chi si straccerà le vesti pur di riconfermare il Granduca di Toscana ! Cosa avrà mai Renzi di carismatico? Mah, de gustibus !


lunedì 5 marzo 2018







ITE MISSA EST !...........e lasciate le poltrone !



Questa mattina i commenti sono unanimi. Le elezioni di ieri 4 marzo 2018 sono state vinte dal Movimento Cinque Stelle e dalla Lega. Gli altri hanno perso e la processione dei perdenti è aperta dal Granduca di Toscana Matteo Renzi e dal vegliardo di Arcore Silvio Berlusconi! Tutto era previsto meno la dimensione della disfatta. La corte toscana col suo granduca risale le colline che con tanta baldanza avevano disceso !!!!!! Alla vigilia ci hanno presentato un quadro idilliaco nel quale solo loro facevano finta di credere. Abbiamo fatto questo, abbiamo fatto quello, certamente si può fare di più e così via. Il popolo si è ribellato ed ha scelto i successori. Non so se saranno in grado di governare la nave, ma questo lo si saprà solo vivendo. Hanno attaccato tutti Luigi Di Maio colpendolo pensate bene dove ? sui congiuntivi ! E’ tutto dire. Il PD ha accusato di disonestà i 5 Stelle perchè qualche deputato ha omesso di versare la quota di emolumenti prestabilita, in totale  tre o quattrocentomila euro dimenticando di aggiungere che pur sempre loro e solo loro hanno restituito oltre 22 milioni di euro ! In Italia, per come è fatto il sentimentale popolo italiano, demonizzare l’avversario insultandolo non ha mai pagato. Berlusconi ha vinto e governato in passato perché tutti, perfino i parroci ed i sacrestani lo avevano demonizzato. Se i concorrenti avessero distrutto il suo programma anziché guardare sotto le lenzuola Silvio si sarebbe fermato ad Arcore e non avrebbe raggiunto Roma! 
E’ vero che Crozza esagera nella satira, ma una bella dose di verità nel suo pezzo esiste eccome !
                             


Salvini ha avuto naso togliendo dal simbolo della Lega la parola " NORD "facendola diventare un partito nazionale ed il risultato è arrivato. Ha preso la Lega di Bossi e Belsito al 4% e l’ha portata ad essere quasi il terzo partito italiano.
La coalizione di Centro-destra ha vinto e molto probabilmente riceverà l’incarico da Mattarella sempre che Silvio si astenga dall’imporre Tajani e dica apertis verbis che il candidato premier sarà  Matteo Salvini.
Il Presidente della Repubblica potrebbe dare anche un incarico esplorativo a Luigi Di Maio per verificare appunto l’esistenza di una maggioranza se mai con la Lega dalla quale potrebbe venire il solo appoggio esterno. Insomma ne vedremo ancora delle belle e soprattutto sentiremo tutte le dichiarazioni dei perdenti che attribuiranno la causa della sconfitta agli altri e non a se stessi.
Partito Democratico e Forza Italia entrambi sconfitti devono la debacle al fatto che i timonieri Renzi e Berlusconi non si sono fatti da parte a tempo debito costatando che la loro popolarità precipitava con roboante rumore.
Il granduca proclamava tutte le opere che avrebbero dovuto risollevare il paese; non abbiamo salvato le banche ma i correntisti e le imprese dimenticando chi ha perso tutto, tutti i risparmi di una vita e chi ha perso addirittura la vita! Abbiamo dato vita alla buona scuola, mentre gli addetti ai lavori hanno considerato questo provvedimento leggermente dannoso. Abbiamo consentito che il popolo italiano avesse una legge elettorale che il resto del mondo ci invidia e che si è dimostrata pessima e di difficile comprendonio, fatta per assicurare l’eleggibilità di ogni coorte, fallendo anche in questo! Insomma un disastro che è stato determinante per la sonora sconfitta!
Berlusconi per poco non prometteva la luna illustrando le sue iniziative sciorinando una serie di dati alfanumerici del tutto irreali ed irrealizzabili.
Insomma i bauscia – come dicono a Milano – sono stati sbeffeggiati e puniti. Meno il centrodestra che comunque è la prima coalizione del paese. Se Di Maio e Salvini andassero a prendere un bel caffè caldo portando con se il foglio in cui è scritto il programma del loro partito potrebbero spuntare le cose sulle quali concordano, ordinando poi uno spumante italiano per il brindisi a suggello dell’accordo per il governo del paese, Mattarella permettendo!
Un altro argomento che tiene banco in queste ore è la morte di Davide Atzori, capitano della Fiorentina, 31 anni che lascia la moglie ed una figlioletta di due anni! Meraviglia e dolore si sono fusi in un più generale sentimento di vero cordoglio. Riposi in pace !
Tuttavia il provvedimento di fermare i campionati di serie A e di serie B mi è parso eccessivo. Avrei capito rinviare le partite delle squadre in cui il povero Atzori ha militato sia nelle giovanili che in serie A. Fermare il campionato di serie B mi è parso assolutamente buonista e senza senso. Le partite avrebbero potuto iniziare con 15 minuti di ritardo in segno di lutto e tutti i giocatori avrebbero potuto essere autorizzati ad indossare al braccio la fascia nera di lutto. Mandare a casa tifosi e giocatori se mai della partita Bari – Palermo non ha avuto senso. Ma si sa il tarlo del protagonismo è sempre attivo. Io so io e voi non siete un………
Non credo che per la sciagura di Superga quando l’intera squadra del Torino amata da tutti gli italiani e nella quale giocavano molti elementi della nazionale di calcio si fossero mai rinviate  tutte le partite  anche per una sola giornata.
















sabato 3 marzo 2018


NOVE ORE!






Un brevissimo commento sull’appuntato dei carabinieri Luigi Capasso che ha ferito gravemente la moglie, ucciso le figlie per poi suicidarsi. Capasso non era uno stinco di santo, era stato sospeso dal servizio, era stato sottoposto ad indagine psico-fisica, insomma era un soggetto a rischio!
Su un balcone della palazzina dove abitava la famiglia Capasso vi erano i negoziatori per convincere il carabiniere - che era sul  balcone attiguo a desistere dal suo immaginabile gesto. I negoziati da molti ritenuti inutili si sono protratti per ben nove ore. Sfido chiunque a discutere nove ore con una persona in evidente stato confusionale sperando nella sua resa. In casa c’erano le sue bambine non si sa se vive o morte, sarà poi compito del medico legale stabilire se sono passate dal sonno alla morte senza soffrire oppure morire spaventate. Orbene Capasso era sul balcone, non si sapeva  ancora che fine avessero fatte le bimbe, se fossero ancora in vita quindi bisognava in tutti i modi impedire che il Capasso rientrasse in casa per ammazzarle. Se fossero già state uccise si poteva pensare che il Capasso potesse suicidarsi.
Che scenario avrei preferito? Dopo un paio di ore di “ conversazioni “ un tiratore scelto avrebbe dovuto centrarlo alle gambe facendolo stramazzare, le teste di cuoio avrebbero dovuto fare irruzione in casa liberando le bimbe o coprendole pietosamente con un lenzuolo.
Ora non so se il Capasso durante il “ negoziato “ fosse rientrato in casa per uccidere le figlie, in ogni caso il suo rientro dal balcone avrebbe dovuto essere evitato a qualunque costo.
Democraticamente si discuteva e spero che le bimbe fossero già state uccise altrimenti sulla coscienza di chi organizzava la macabra “ tavola rotonda “ vi è la morte di due belle ed innocenti bambine.
A coloro che non sono d’accordo con il mio commento vorrei dire: meglio spedire al Creatore il Capasso sperando di aver fatto in tempo a salvare le sue figlie oppure continuare una estenuante ed inutile conversazione a conclusione della quale costatare la morte delle sue splendide bambine ?
Vero è che con la scienza del poi………….
Vi è poi una considerazione da fare. Si dice sempre che le mogli o le fidanzate debbano denunciare le violenze patite perché poi lo Stato se ne occuperà! In che modo? I recenti casi di cronaca nera evidenziano che dopo la denuncia si prendono – quando si prendono - provvedimenti del tutto inefficaci che nella maggior parte dei casi si estrinsecano in una diffida a non frequentare la casa della vittima prescelta mantenendosi ad una distanza invalicabile di cinquecento metri. Burocraticamente si è a posto, l’avviso è stato consegnato e poi? Poi nulla l’assassino aspetta la vittima per strada oppure sul posto di lavoro e la massacra!
Il denunciato dovrebbe avere il braccialetto elettronico che ne indichi la posizione e appena i limiti di movimento superano quelli prescritti dovrebbe uscire la pattuglia della forza pubblica per assicurarlo alle patrie galere per una decina di anni!!
Molte volte le vittime predestinate non denunciano nulla perché hanno paura che il carnefice diventi più pericoloso mentre chi dovrebbe difenderle si attiene alle leggi molto ma molto permissive!
Per finire vorrei che psicologi,parenti ed amici fossero vicini alla povera madre allorquando inevitabilmente le si dirà che le sue bambine non ci sono più. Per lei chiederei una difficile rassegnazione, quasi impossibile! In questa occasione parlerei per nove o più ore !


venerdì 2 marzo 2018


FRITTATA DI RISO




INGREDIENTI: RISO: DUE TAZZINE DA CAFFE’ – ZUCCHINA: UNA MEDIO GRANDE – CIPOLLA: UNA PICCOLA – POMODORINI: SETTE – UOVA: 5 – PARMIGIANO GRATTUGIATO: UNA MANCIATA – OLIO EVO: MEZZO BICCHIERE DI VINO ABBONDANTE – SALE: QB.

TEMPO: 40 MINUTI - DIFFICOLTA: FACILE      - DOSI PER 4 PERSONE

Con l’apposito strumento grattugiare la cipolla e la zucchina. Tagliare in piccoli pezzi i pomodorini. In una padella anti aderente versare un po’ di olio e le verdurine, aggiungere un po’ di sale e cuocere a fuoco moderato fin quando non saranno bene amalgamate. Nel frattempo in un pentolino con acqua tiepida e leggermente salata versare il riso e cuocerlo a fuoco moderato. Dopo una decina di minuti o poco più il riso sarà pronto. In una ciotola capiente versare le uova , aggiungere un pizzico di sale ed il formaggio. Sbatterle e unirvi il riso. In una padella anti aderente versare un po’ di olio e appena caldo a sufficienza unirvi il composto di riso e uova. Rimestare facendo in modo che la frittata si rassodi. Quando tenderà a staccarsi almeno sui bordi, togliere dal fuoco, coprirla con un piatto piano largo quando la padella rivoltandola. Ora la frittata è sul piatto. Rimettere la padella sul fuoco, aggiungere un po’ di olio e lasciar scivolare la frittata nella padella cuocendo a fuoco moderato fin quando non sarà soda. Chi dispone di un microonde può togliere la frittata dalla padella deponendola su di un piatto largo e completare la cottura a 900 w per cinque o sei minuti. La frittata risulterà ben soda ed asciutta. Consumarla tiepida. ( E’ ottima anche fredda )


CHE CONFUSIONE !

Il fatto:
Galeazzo Bignami, candidato di Fi in Emilia Romagna, e la De Girolamo esponente azzurra in campo a Bologna sono due candidati di Forza Italia. “Da dentro Forza Italia”, arriva una mail nella quale si legge “Per Forza Italia sono candidati De Girolamo a Bologna e Bignami in Romagna. Solo uno dei due verrà eletto! I voti dei tanti sostenitori bolognesi di Bignami rischiano di far eleggere la De Girolamo, impedendo così l’elezione di Bignami stesso. In altre parole: vuoi Bignami in Parlamento? Per assurdo NON devi votare FI a Bologna sulla scheda rosa (Camera dei deputati)…. Un consiglio? Votare alla Camera (scheda rosa) per un altro dei partiti della coalizione di centrodestra e votare FI al Senato (scheda gialla)”. Così recita il testo. Un milione di euro a chi sia in grado di fare una traduzione comprensibile. Io ho tentato invano, ma devo riconoscere che sono limitato !
Le considerazioni:
Questa legge elettorale pare sia stata scritta da persone vittime di una severa patologia neurologica. Se fosse possibile vorrei trovare una persona più o meno interessata alla politica capace di spiegarmi come fare a votare il mio candidato consapevolmente evitando di dare il voto a tizio e vedere eletto caio!! E’ facilissimo fare una croce su un simbolo tralasciando ogni soluzione per scegliere il proprio candidato.
Sono sicuro che il primo partito in assoluto sarà quello dell’astensione che supererà le percentuali conseguite in passato.
Ricordo una volta che in un’occasione di una assemblea in cui si sarebbe dovuto modificare un paio di articoli dello statuto il relatore espose con dovizia di particolari una incomprensibile oratoria raccogliendo alla fine una vera e propria ovazione. Terminata l’ovazione mi recai dal relatore per dirgli che non avevo capito nulla. La risposta fu: tu sei l’unico che ha capito tutto, infatti il mio intervento era fatto appunto per dire tanto e di non far capire nulla ! Coloro che applaudirono fecero approvare la modifica dello statuto !!
Non so cosa accadrà domenica e non vedo l’ora di conoscere i risultati e le dichiarazione dei leader che ovviamente diranno che avranno tutti vinto. Chi pensava di ottenere un voto avendone  poi avuti due dirà che ha incrementato il risultato del 100%!!!!
Pima di osservare il silenzio elettorale vi faccio vedere un video non molto bello dal punto di vista della risoluzione, ma significativo. Si nota Silvio che, sbagliando il nome della trasmissione a cui sta partecipando annuncia al mondo intero che lui ha fatto entrare pensate un po’ la Russia nella NATO, nelle altre dichiarazioni ha una faccia molto stanca e se pensiamo a quello che sostiene un noto giornalista americano che secondo lui Silvio é ben cotto dobbiamo riconoscere che non ha proprio tutti i torti !



Sguardo perso e stupidaggini a fiotti! Ho letto recentemente che il premier Gentiloni si sposta seguito sempre da un’autoambulanza per eventuali necessità! Ora credo senza offesa che chi ha problemi di salute fisica o mentale debba ritirarsi nel suo buen retiro coltivando ortaggi o fiori! La storia narra del condottiero romano Lucio Quinzio Cincinnato, vissuto nel V secolo a.C. che, dopo aver ricoperto le cariche di Console e di Dittatore, si ritirò in campagna a vivere dei prodotti della terra.
Le elezioni sono alle porte e vedremo chi avrà o manterrà lo scettro del comando da solo oppure supportato da un altro partito col quale adesso giura e spergiura che mai e poi mai si alleerà! Vedremo!