OGNI POLITICA DOVRA' PIEGARE LE GINOCCHIA DAVANTI ALLA MORALE.
IMMANUEL KANT

QUANTO E' BELLA GIOVINEZZA
CHE SI FUGGE, TUTTAVIA
CHI VUOL ESSER LIETO SIA
DI DOMAN NON V'è CERTEZZA

SEZIONE DEDICATA AL MIO DIARIO, SE VUOI CONSULTARLA CLICCA SU:

il mio diario ( PENSIERI IN LIBERTA' )

SE VUOI ASCOLTARE LE CANZONI E LE ROMANZE DI UNA VOLTA CLICCA SU

martedì 6 marzo 2018


HIC MANEBIMUS OPTIME !

A meno che la cronaca non mi fornisca elementi significativi da commentare e per non essere ossessionato dal Granduca di Toscana, posto questo ultimo commento sul segretario del moribondo Partito Democratico Italiano.
Che il partito democratico abbia o meno Matteo Renzi come segretario mi interessa pochissimo. Mi interessava moltissimo quando lui era a capo del governo.
Ça va sans dire che i partiti fanno di tutto per conquistare terreno con una lotta  a volte cruenta. Quando però qualcuno si sottrae alla contesa, i superstiti corrono ad accendere un cero alla Madonna!  Al nemico che fugge ponti d’oro !! Ed è quello che sta capitando al Partito Democratico a guida del Granduca che prende un partito al 33 % e lo scaraventa al 18 – 19%. Cupio dissolvi!
In tutti gli altri posti del globo terracqueo un tale segretario si sarebbe non dico suicidato, ma avrebbe fatto spazio nella sua stanza istituzionale raccogliendo armi e bagagli partendo poi per un salutare periodo di vacanza al sole delle Bahamas!
In Italia ciò non accade. Nelle varie storie italiche i dimissionari si contano sulle punte delle dita, pare che nel DNA dei più sia scolpita la frase pronunciata da un centurione romano come risposta alle intenzioni del Senato, che proponeva il trasferimento della capitale da Roma a Veio, dopo l'incendio di Roma a opera dei Galli (390 a.c ) HIC MANEBIMUS OPTIME! Tale locuzione sta ad infornare che i loro sacri deretani sono incollati alle poltrone meglio che col bostik!
Io penso che una soluzione più in linea con gli interessi nazionali sia quella di un governo 5  Stelle col PD senza Matteo Renzi. Meglio una testa calda e mezza piuttosto che due teste calde ( 5 Stelle + Lega )
Lo statista Renzi non farà mai un passo indietro fregandosene dei destini della patria privilegiando sempre quelli suoi e della sua corte ! Ieri il Granduca ci ha  comunicato le sue dimissioni, anzi no, forse si, ma a tempo debito dopo che la direzione nazionale formata dai più fedeli cortigiani convochi l’assemblea per un congresso straordinario. Quando? Che ne so io, direbbe Renzi, più che dare mandato alla direzione di procedere cosa mai altro posso fare ? E poi il ducetto di Rignano mica ha detto che la sua carriera politica termina dopo le due terribili batoste referendarie ed elettorali, anzi ! Ha detto che il segretario sarà scelto dalle primarie e quindi se il suo popolo, se mai etero aiutato dal buon Verdini, lo sceglierà per la seconda o terza volta, Renzi farebbe ritorno a furor di popolo al Nazareno.
Un ultima considerazione. Renzi non ha mai mantenuto una sola parola. Dopo la disfatta referendaria ha detto che sarebbe scomparso mentre si è addirittura stabilito nei sacri palazzi con maggiore arroganza.
Coloro che non hanno fatto mente locale alle sue disattese dichiarazioni possono rinfrescarsi la memoria guardando il seguente filmato.



Coloro che non si riconoscono nel Partito Democratico possono solo augurarsi che Renzi resti alla sua guida per almeno cinque anni ancora in modo che si possa velocemente raggiungere una percentuale di votanti ad una sola cifra ! E ci sarà ancora chi si straccerà le vesti pur di riconfermare il Granduca di Toscana ! Cosa avrà mai Renzi di carismatico? Mah, de gustibus !


Nessun commento:

Posta un commento