OGNI POLITICA DOVRA' PIEGARE LE GINOCCHIA DAVANTI ALLA MORALE.
IMMANUEL KANT

QUANTO E' BELLA GIOVINEZZA
CHE SI FUGGE, TUTTAVIA
CHI VUOL ESSER LIETO SIA
DI DOMAN NON V'è CERTEZZA

SEZIONE DEDICATA AL MIO DIARIO, SE VUOI CONSULTARLA CLICCA SU:

il mio diario ( PENSIERI IN LIBERTA' )

SE VUOI ASCOLTARE LE CANZONI E LE ROMANZE DI UNA VOLTA CLICCA SU

lunedì 5 marzo 2018







ITE MISSA EST !...........e lasciate le poltrone !



Questa mattina i commenti sono unanimi. Le elezioni di ieri 4 marzo 2018 sono state vinte dal Movimento Cinque Stelle e dalla Lega. Gli altri hanno perso e la processione dei perdenti è aperta dal Granduca di Toscana Matteo Renzi e dal vegliardo di Arcore Silvio Berlusconi! Tutto era previsto meno la dimensione della disfatta. La corte toscana col suo granduca risale le colline che con tanta baldanza avevano disceso !!!!!! Alla vigilia ci hanno presentato un quadro idilliaco nel quale solo loro facevano finta di credere. Abbiamo fatto questo, abbiamo fatto quello, certamente si può fare di più e così via. Il popolo si è ribellato ed ha scelto i successori. Non so se saranno in grado di governare la nave, ma questo lo si saprà solo vivendo. Hanno attaccato tutti Luigi Di Maio colpendolo pensate bene dove ? sui congiuntivi ! E’ tutto dire. Il PD ha accusato di disonestà i 5 Stelle perchè qualche deputato ha omesso di versare la quota di emolumenti prestabilita, in totale  tre o quattrocentomila euro dimenticando di aggiungere che pur sempre loro e solo loro hanno restituito oltre 22 milioni di euro ! In Italia, per come è fatto il sentimentale popolo italiano, demonizzare l’avversario insultandolo non ha mai pagato. Berlusconi ha vinto e governato in passato perché tutti, perfino i parroci ed i sacrestani lo avevano demonizzato. Se i concorrenti avessero distrutto il suo programma anziché guardare sotto le lenzuola Silvio si sarebbe fermato ad Arcore e non avrebbe raggiunto Roma! 
E’ vero che Crozza esagera nella satira, ma una bella dose di verità nel suo pezzo esiste eccome !
                             


Salvini ha avuto naso togliendo dal simbolo della Lega la parola " NORD "facendola diventare un partito nazionale ed il risultato è arrivato. Ha preso la Lega di Bossi e Belsito al 4% e l’ha portata ad essere quasi il terzo partito italiano.
La coalizione di Centro-destra ha vinto e molto probabilmente riceverà l’incarico da Mattarella sempre che Silvio si astenga dall’imporre Tajani e dica apertis verbis che il candidato premier sarà  Matteo Salvini.
Il Presidente della Repubblica potrebbe dare anche un incarico esplorativo a Luigi Di Maio per verificare appunto l’esistenza di una maggioranza se mai con la Lega dalla quale potrebbe venire il solo appoggio esterno. Insomma ne vedremo ancora delle belle e soprattutto sentiremo tutte le dichiarazioni dei perdenti che attribuiranno la causa della sconfitta agli altri e non a se stessi.
Partito Democratico e Forza Italia entrambi sconfitti devono la debacle al fatto che i timonieri Renzi e Berlusconi non si sono fatti da parte a tempo debito costatando che la loro popolarità precipitava con roboante rumore.
Il granduca proclamava tutte le opere che avrebbero dovuto risollevare il paese; non abbiamo salvato le banche ma i correntisti e le imprese dimenticando chi ha perso tutto, tutti i risparmi di una vita e chi ha perso addirittura la vita! Abbiamo dato vita alla buona scuola, mentre gli addetti ai lavori hanno considerato questo provvedimento leggermente dannoso. Abbiamo consentito che il popolo italiano avesse una legge elettorale che il resto del mondo ci invidia e che si è dimostrata pessima e di difficile comprendonio, fatta per assicurare l’eleggibilità di ogni coorte, fallendo anche in questo! Insomma un disastro che è stato determinante per la sonora sconfitta!
Berlusconi per poco non prometteva la luna illustrando le sue iniziative sciorinando una serie di dati alfanumerici del tutto irreali ed irrealizzabili.
Insomma i bauscia – come dicono a Milano – sono stati sbeffeggiati e puniti. Meno il centrodestra che comunque è la prima coalizione del paese. Se Di Maio e Salvini andassero a prendere un bel caffè caldo portando con se il foglio in cui è scritto il programma del loro partito potrebbero spuntare le cose sulle quali concordano, ordinando poi uno spumante italiano per il brindisi a suggello dell’accordo per il governo del paese, Mattarella permettendo!
Un altro argomento che tiene banco in queste ore è la morte di Davide Atzori, capitano della Fiorentina, 31 anni che lascia la moglie ed una figlioletta di due anni! Meraviglia e dolore si sono fusi in un più generale sentimento di vero cordoglio. Riposi in pace !
Tuttavia il provvedimento di fermare i campionati di serie A e di serie B mi è parso eccessivo. Avrei capito rinviare le partite delle squadre in cui il povero Atzori ha militato sia nelle giovanili che in serie A. Fermare il campionato di serie B mi è parso assolutamente buonista e senza senso. Le partite avrebbero potuto iniziare con 15 minuti di ritardo in segno di lutto e tutti i giocatori avrebbero potuto essere autorizzati ad indossare al braccio la fascia nera di lutto. Mandare a casa tifosi e giocatori se mai della partita Bari – Palermo non ha avuto senso. Ma si sa il tarlo del protagonismo è sempre attivo. Io so io e voi non siete un………
Non credo che per la sciagura di Superga quando l’intera squadra del Torino amata da tutti gli italiani e nella quale giocavano molti elementi della nazionale di calcio si fossero mai rinviate  tutte le partite  anche per una sola giornata.
















Nessun commento:

Posta un commento