OGNI POLITICA DOVRA' PIEGARE LE GINOCCHIA DAVANTI ALLA MORALE.
IMMANUEL KANT

QUANTO E' BELLA GIOVINEZZA
CHE SI FUGGE, TUTTAVIA
CHI VUOL ESSER LIETO SIA
DI DOMAN NON V'è CERTEZZA

SEZIONE DEDICATA AL MIO DIARIO, SE VUOI CONSULTARLA CLICCA SU:

il mio diario ( PENSIERI IN LIBERTA' )

SE VUOI ASCOLTARE LE CANZONI E LE ROMANZE DI UNA VOLTA CLICCA SU

domenica 28 settembre 2014

PARLIAMO DI COSE....SERIE!

Dopo aver ...consigliato il governo ad incrementare i proventi illeciti ho pensato che sarebbe stato meglio parlare di cose piacevoli come ad esempio una nuova ricetta a base di funghi porcini, dal momento che questo è anche il periodo giusto per la fortunata raccolta!

INGREDIENTI:

Ricetta facile, preparazione in 60 minuti, dosi per 5 persone

CIPOLLA: UNA MEDIO GRANDE - MELANZANA: UNA MEDIA - FUNGHI PORCINI: 100 GR. - PISELLI SURGELATI FINDUS: 50 GR. - POMODORI: UNA SCATOLA DI POLPA - AGLIO: UNO SPICCHIO - VINO BIANCO SECCO: MEZZO BICCHIERE - SALE E PEPE: QB - BURRO: UNA NOCE - FORMAGGIO PARMIGIANO: 50 GR. - RICOTTA SALATA: 25 GR.

In una padella anti aderente versare l'olio ed il burro ed appena questo comincia a sciogliersi aggiungere la cipolla affettata finemente e lo spicchio di aglio.
Cuocere a fuoco moderato fin quando la cipolla risulterà appassita. A questo punto aggiungere la melanzana privata della buccia e ridotta a julienne sottili. Continuare la cottura sempre a fuoco moderato.Sfumare con il vino bianco. Dopo una decina di minuti aggiungere i funghi porcini tagliati a tocchetti e dopo cinque minuti aggiungere i pomodori in polpa, regolare di sale e pepe e cuocere per altri 30 minuti rimestando spesso. 
Nel frattempo portare ad ebollizione un pò di acqua leggermente salata e lessarvi i piselli per cinque minuti.
Quando la salsa sarà bene amalgamata aggiungere i piselli e dopo cinque minuti togliere dal fuoco.

Se si dispone di orecchiette fatte a mano,versare parte della salsa il una padella anti aderente e saltarvele.Condire con il formaggio parmigiano. Dopo aver impiattato grattugiarvi sopra la ricotta salata grossolanamente.



martedì 23 settembre 2014



Pil, Istat: economia illegale e sommersa vale 200 miliardi, 12,4% del prodotto


Forse abbiamo trovato il nostro petrolio. Politici, giuslavoristi e professori universitari di fama da lungo tempo disquisiscono sul come risolvere i nostri problemi che pian pianino ci portano come suol dirsi ..... " a sbattere ".
Una mano al nostro prodotto interno lordo ci viene niente pò pò di meno dalla malavita più o meno organizzata e badate bene soltanto inserendo alcuni dati statistici nel bilancio dello Stato. Pensate quali benefici ulteriori e determinanti si avrebbero qualora lo Stato potesse tassare con aliquote costituzionalmente crescenti i proventi della prostituzione, del gioco d'azzardo clandestino, del traffico di armi e spaccio di stupefacenti!
Il nostro PIL a seguito del ricalcolo dei dati aggregati migliora del 2,8 %, una bella botta !
Se lo Stato non riesce a far partire l'economia con mezzi e leggi adeguate se mai intervenendo fiscalmente sulle nuove aziende o su quelle che assumono personale ( sempre che ci sia richiesta dei prodotti e cittadini disposti a comperarli dopo aver guardato attentamente nei portafogli )  potrebbe pensare di incrementare le attività illegali chiudendo un occhio e forse anche due.
Ad esempio se la nostra popolazione fosse invasa da moneta falsa, stampata dal " gruppo di Napoli " principe nell'arte della contraffazione, ci sarebbe una disponibilità di denaro difficilmente contrastata dall'Europa che tanto ci ama. L'economia non cresce per carenza di circolante ebbene il problema sarebbe risolto facilmente.
Danaro abbondante ed a buon mercato ed allora come si diceva una volta " fiato alle trombe Turchetti " ed il gioco abbia inizio"!
Ovviamente tutto ciò non si fa, se lo si fa si va all'inferno, ma la soluzione è in linea perfetta con la bella pensata di includere nel PIL ogni forma di proventi illegali. Sarebbe stato meglio tassare la prostituzione come fanno altri paesi civili laddove anche i " centri del benessere sessuale " sono perfettamente legali e contribuiscono profumatamente e legalmente al bilancio dello Stato.
Battere moneta legale mi riporta al film immortale dei grandi Totò e Peppino De Filippo " La Banda Degli Onesti"  un brano del quale è appresso riportato.


Il presente articolo non vuole essere incitamento a commettere reati, ma  offrire un argomento di  riflessione tragicomica.