OGNI POLITICA DOVRA' PIEGARE LE GINOCCHIA DAVANTI ALLA MORALE.
IMMANUEL KANT

La moralità non è propriamente la dottrina del come renderci felici, ma di come dovremo diventare degni di possedere la felicità. (Immanuel Kant )


Cicerone:
(106 a.C. 43 a.C. )

"LE FINANZE PUBBLICHE DEVONO ESSERE SOLIDE, IL BILANCIO DEVE ESSERE EQUILIBRATO, IL DEBITO PUBBLICO DEVE ESSERE RIDOTTO, L'ARROGANZA DELL'AMMINISTRAZIONE DEVE ESSERE COMBATTUTA E CONTROLLATA, E GLI AIUTI AI PAESI STRANIERI DEVONO ESSERE RIDOTTI AFFINCHÉ ROMA NON FALLISCA. LE PERSONE DEVONO ANCORA IMPARARE A LAVORARE INVECE DI VIVERE CON L'ASSISTENZA PUBBLICA.


La dittatura perfetta avrà sembianza di democrazia. Una Prigione senza muri nella quale i prigionieri non sogneranno di fuggire. Un sistema di schiavitù dove, grazie al consumo e al divertimento, gli schiavi ameranno la loro schiavitù. Aldous Huxley

Le regole di maggioranza funzionano solo se si considerano anche i diritti individuali: non si possono avere cinque lupi e una pecora che votano su cosa cucinare per cena. (Larry Flynt)

NON E' UNA COLPA DESIDERARE UN ATTIMO DI PACE ALMENO AL TRAMONTO DELLA VITA. ( JOHN LE CARRE' )

Quando a causa degli anni

non potrai correre, cammina veloce.

Quando non potrai camminare veloce, cammina.

Quando non potrai camminare, usa il bastone.

IL MEGLIO E' NEMICO DEL BENE!!

CONTRA FACTUM NON VALET ARGUMENTUM !!!


QUANTO E’ BELLA GIOVINEZZA CHE SI FUGGE, TUTTAVIA CHI VUOL ESSER LIETO SIA DI DOMAN NON V’è CERTEZZA



SE VUOI ASCOLTARE LE CANZONI E LE ROMANZE DI UNA VOLTA CLICCA SU



PROPOSTE DI CUCINA DAL WEB ( per conoscerle cliccaci su )


lunedì 14 novembre 2022

 

ça va sans dire

Dove eravamo rimasti? Ah ora ricordo!

Non avrei voluto trovarmi mai nei panni di Giorgia Meloni accerchiata dai nemici ( e va bene qui ci può essere ) e perfino dagli “ amici “

Silvio e Matteo sono arciconvinti che sono stati loro a permettere alla loro dipendente di diventare Primo Ministro riservandosi una specie di golden share: lei può fare solo quello che vogliamo noi! In questi giorni di gravi polemiche ed attacchi da parte dei nostri “ cugini “ francesi ( parenti – serpenti ) Matteo e nonno Silvio hanno preso le distanze dal comportamento della Meloni affermando il primo che era perfettamente inutile ringraziare il Napoleone francese per la sua disponibilità facendo attraccare a Marsiglia la nave ONG Ocean Wiking affermando altresì che il gesto di Macron dava inizio ad una nuova era privilegiando gli interessi italici; Silvio, svegliandosi dal torpore dovuto alla quarta età, ha fatto sapere che al posto della Meloni avrebbe fatto sbarcare in Italia i “ migranti “ . La legge del mare prevede l’assistenza piena ed efficace nei confronti dei naufraghi non dei migranti verso i quali va tutto il mio rispetto in considerazione delle estreme difficoltà in patria e maggiormente in quelle della traversata ( a pagamento ). In poche parole Silvio e Matteo hanno attaccato la Meloni così come con altre parole ed altre iniziative lo ha fatto Emmanuel che ha chiesto addirittura all’Unione Europea sanzioni contro l’Italia! Begli amici! Cara Meloni si diceva, si dice e si dirà “ dagli amici mi guardi Iddio che dai nemici mi guardo io !!!!

Non è parso vero a tutti i gufoni sinistrati di attaccare la Meloni al primo problema, tutti a favore del transalpino. I sondaggi? Fanno crescere ancora la Meloni ridimensionando anche se di poco tutti gli altri…. amici e conoscenti!

Una volta il compianto Bettino Craxi uscì vincitore in un altra gravissima crisi quella di Sigonella quando il Boeing 737 delle linee aeree egiziane con a bordo tra gli altri il capo terrorista Abu Abbas a cui l’Italia concesse agevolazioni in cambio della liberazione dei prigionieri da lui ordinati. Gli americani chiesero che l’aereo venisse fatto atterrare a Sigonella nella parte gestita dagli americani che avrebbero prelevato Abu Abbas per giudicarlo e condannarlo per aver ucciso e gettato in mare un cittadino americano, Leon Klinghoffer (ebreo, emiplegico con passaporto statunitense), ma Battino Craxi diede disposizioni che l’atterraggio del Boeing 737, con il carburante agli sgoccioli, dovesse avvenire nella zona italiana. Atterrato che fu l’aereo venne circondato dai nostri militi WAM cosa che dette fastidio agli americani che fecero circondare i nostri dai militari USA della Delta Force che a loro volta, eseguendo gli ordini del governo italiano, vennero circondati dai nostri carabinieri. Alla fine vincemmo noi! Una bella prova di forza e di coraggio che quasi tutti gli italiani apprezzarono; io per primo e molto !

Siamo abituati da sempre ad essere popolo di emigranti, dagli Appennini alle Ande, sempre col cappello in mano senza spina dorsale perché bisognosi di aiuti…..europei.

Coloro che temono ritorsioni europee nei nostri confronti sappiano che abbiamo noi una golden share perché, dopo le sanzioni che eventualmente e sconsideratamente ci infliggeranno, ogni decisione europea che necessita dell’unanimità avrà sempre il nostro veto!! Allora Germania, Olanda e Francia verrebbero a miti consigli trovando un accordo dignitoso! Basta avere sempre il cappello in mano, a volte occorre tenerlo bene in testa e soprattutto andare a testa alta!

venerdì 28 ottobre 2022

 

FASCISMO ED ANTIFASCISMO 

Cosa ha detto la Meloni sul fascismo:

La condanna del fascismo

Meloni ha voluto ribadire all’opposizione le sue credenziali democratiche: «Non ho mai provato simpatia o vicinanza nei confronti dei regimi antidemocratici; per nessun regime, fascismo compreso, esattamente come ho sempre reputato le leggi razziali del 1938 il punto più basso della storia italiana, una vergogna che segnerà il nostro popolo per sempre» ha rimarcato.

Cosa ha detto Sabino Cassese sull’argomento:

La stoccata alla sinistra

La sinistra si conferma ossessionata dal fascismo e continua a mostrarsi terrorizzata da chissà quale deriva dopo la vittoria del centrodestra. Ma in tal senso Cassese ha tirato una stoccata ai partiti al di fuori della maggioranza di governo: "L'opposizione si liberasse del punto di vista fascismo-antifascismo, giudicando il governo per quello che propone e per quello che fa". D'altronde il giurista ha fatto notare che la forza di 75 anni di democrazia risiede anche in questo, ovvero "di avere abituato alla democrazia coloro che hanno le loro antiche radici in un regime autoritario".

 

Fascismo ed antifascismo unica colla che tiene da sempre legati i “ sinistri “

Sono convinto che nell’anno del Signore 2222 ci sarà sempre qualcuno che parlerà di fascismo ed antifascismo!

Mi viene in mente una storiella: un signore appartenente alla sinistra ortodossa e indiscussa doveva sottoporsi ad un intervento chirurgico. Ricerca dappertutto quale nosocomio e quale chirurgo fossero più adatti per effettuare l’intervento precisando i requisiti  che debba avere il medico e tra questi: essere primario, aver pubblicato su Lancet almeno due o tre articoli, con diapositive accluse, relativi al tipo di intervento richiesto, essere non tanto giovane, ma nemmeno vecchietto e soprattutto essere decisamente ANTIFASCISTA!

Cara Giorgia fai sempre attenzione alle frasi che pronuncerai nei prossimi cinque anni, pensa anche alla punteggiatura nei tuoi interventi scritti perché i soliti linguisti ti faranno le pulci. Pensa all’importanza delle virgole!!

Il soldato romano che interrogò la Sibilla sul suo futuro di guerriero ebbe la seguente risposta: IBIS REDIBIS NON, MORIERIS IN BELLO!! Una risposta cosi detta “ sibillina “ valida in ogni caso dovuta al posizionamento della virgola. La virgola messa prima del NON significa : andrai, tornerai non morirai in guerra. Se la virgola è posta dopo il NON significa : andrai non tornerai, morirai in guerra! Ecco l’importanza delle virgole che Giorgia Meloni dovrà tenerne conto!

Del discordo di Giorgia Meloni mi è piaciuto una frase piccola, ma densa di significato rivolta molto emozionata  a bocca coperta a Matteo Salvini: “me sto a morì, qua annamo fino ae tre”

Una di noi a prescindere dalla fiducia o meno che le si può concedere! Discorsi semplici e chiari, molte volte col sorriso sulle labbra, diversissima dai suoi innumerevoli predecessori che con retorica prosopopea impartivano confusi pistolotti. Non ho assistito alle dichiarazioni dei senatori ( avevo ben altro da fare ) ma mi è sembrato di sentire che un certo Spampinato o Scaparrato o Scarpinato ( mi scuso per l’imprecisione, ma  come ho detto non ho seguito le dichiarazioni ) che ha trasferito in politica la proprietà transitiva della matematica cioè “ se A = B e B = C; A = C che in politichese significa che se il FASCISMO è uguale al MSI e MSI = FRATELLI D’ITALIA ; FASCISMO = FRATELLI D’ITALIA. Il nostro sagace oratore ci ha lasciato immaginare che i governi in Italia saranno sempre e soltanto di sinistra ovviamente sempre democraticamente parlando! Ogni governo di destra sarà associato sempre e soltanto al fascismo, alla marcia su Roma ai gagliardetti, alle Colonie ecc. ecc. Non ho capito perché non si fosse associata la Meloni anche a Bruto l’assassino di Cesare Augusto del resto tutti e tre “ romani “

 

 

 

domenica 23 ottobre 2022

Quanti professori di semantica!

Premetto e lo dirò sempre che non sono stato io tra quelli che hanno mandato Giorgia Meloni a Palazzo Chigi, non ho votato, e non voto da sempre, perché non ho NESSUNA fiducia nei candidati a rappresentarmi sia di destra che di sinistra. Nessuno quindi può accusarmi di essere un partigiano di questo o quel partito, o fan di questa o quella personalità. Spero di essermi spiegato bene!

Devo sinceramente dire che mi sono quasi commosso nel vedere rendere gli onori militari a Giorgia Meloni, novello Primo Ministro italiano. Al suo posto avrei fatto molta fatica a recitare la formula del giuramento nelle mani del Capo dello Stato Sergio Mattarella e forse le parole non sarebbero state pronunciate correttamente a causa del nodo in gola. Una bella storia quella della Meloni, dalla Garbatella a Montecitorio!

E veniamo ai rosiconi che al momento non hanno nulla, proprio nulla in mano per giudicare l’operato del nuovo governo ed allora si abbandonano a stigmatizzare le parole usate dalla Meloni, come ad esempio “ nazione “ al posto di “ paese “ E se la Meloni avesse usato la parola “Patria “ Cosa sarebbe successo? Si è arrivato al ridicolo per coloro che hanno stigmatizzato l’inserimento della parola “mare “ in un ministero, ironizzando sul fatto che si sarebbe potuto aggiungere anche quelle delle “ colonie “!

21 ottobre 2022, la Boldrini dà sfoggio del suo acume di profonda osservatrice :

L'ULTIMA "SCEMEGGIATA" DELLA BOLDRINOVA: "FRATELLI D'ITALIA? NEL NOME DIMENTICA LE SORELLE"

Del resto anche la Chiesa si è spinta nel “ politicamente corretto “ aggiungendo la parola “ sorelle “ tutte le volte nelle quali si pronunciava la parola “ fratelli “. Fratelli é inteso nel senso completo  omnicomprensivo della parola. Fratelli intesi come tutto il genere umano. Si dice che ”gli uomini sono peggiori delle bestie” e non si dice per esprimerne il concetto “ gli uomini e le donne “ sono peggiori delle bestie!

Insomma emerge tutta la pochezza di questi comportamenti! Lilli Gruber e Lucia Annunziata sono andate a nozze cominciando a sparare palle incatenate contro Giorgia Meloni ed il suo governo invitando scientemente ospiti del tutto ostili alla Meloni ed al suo governo, mentendo spudoratamente sulle considerazioni che nelle prime battute l’Europa ha nei confronti del nuovo governo. Giorgia Meloni sarà costretta a pesare bene le parole prima di pronunciarle analizzando le conseguenze addirittura lessicali che potrebbero essere manifestate dai rosicatori in servizio permanente attivo, dovrà essere sempre presente a se stessa quando saluta, guai ad usare il braccio destro. Modestamente le suggerirei di salutare col sinistro! La Meloni ed il suo parterre di ministri saranno sottoposti ad analisi comportamentali e lessicali come MAI se ne sia visto prima. Ecco perché non avrei voluto minimamente trovarmi nei panni del nuovo Primo Ministro italiano.

A me è bastato che per la prima volta nella storia della nostra “ PATRIA “ ( forza, accanitevi anche contro di me ! ) una donna non sponsorizzata sia  diventata Primo Ministro a scapito dei suoi …..amici di banco!

Cara Giorgia, ti accusano di essere post fascista ed allora falli contenti, dì loro “ molti nemici, molto onore “

Se qualche rosicone ti attaccherà dicendo “ ecco avevo ragione nel dire che la Melone è addirittura fascista “ replica dicendo che è un perfetto ignorante dal momento che la frase non era di Benito Mussolini, ma Georg von Frundsberg (1473-1528), generale tedesco del Sacro Romano Impero! Frase usata da un sacco di persone sia di destra che di sinistra! L’ho detta anche io nella recente assemblea condominiale!!!


sabato 22 ottobre 2022

 

……..MO VIENE IL BELLO…..CHE NON CI ANNOIERA’

Si parte ? Ed ecco il trio trionfante con il cavaliere….trimezzato che con movimenti di capo ed occhi pare che voglia dire che “ si è fatto come dicevo io  e che approvo e benedico ogni cosa “!

( da " cardinale " a " chierichetto " )

Non si è ancora partiti e già si inciampa!

In un altro mio post inserito dopo la vittoria meloniana alle ultime elezioni scrissi che non avrei voluto trovarmi nei panni di Giorgia, e adesso cominciano ad emergere le motivazioni.

E’ normale usanza fare le pulci a tutti i “ nominati “ non tanto per illustrarne i meriti accademici e no, quanto per lamentarsi di tutti gli sfracelli che simili personaggi sarebbero sul punto di causare alla “ nazione “

Se i rosicatori fossero dei magistrati in servizio attivo e fossero nelle condizioni di inserire nel codice penale un nuovo reato, questo riguarderebbe l’assimilazione del reato di un fatto a quello dell’intenzione a commetterlo. Insomma condanna a prescindere!

Mettiamo da parte il consumato pistolotto sulla democrazia tout court e diciamo che il minimo quantitativo di buon senso vorrebbe che al momento ci si dovrebbe astenere dal condannare o dal denigrare nominati e nominanti. Ci sarà tutto il tempo per commentare l’operato degli…operatori.

Quello che si può dire è che tutto cambia per non cambiare niente!

Ci sono ragionevoli timori di conflitto di interessi e ci sono parentele sistemate dove meglio non si sarebbe potuto, tuttavia…scagli la prima pietra chi è senza…..parenti!!

Poi devo segnalare le prime intemperanze come quelle di trovare impiccati fantocci con i nomi di La Russa e Fontana, poi verranno fuori anche altri impiccati a testa in giù di odiati rappresentanti del popolo sovrano ( art. n.1 della nostra Carta Costituzionale ), qualche corteo con scontri con le Forze dell’Ordine ecc. ecc.

Io….speriamo che me la cavo… mentre mi spingo timidamente in strada per andare a fare la spesa, non perché io sia schierato politicamente, ma soltanto perché  trovato nel momento e nel posto sbagliato!

giovedì 20 ottobre 2022

 

RISOTTO SEMPLICE E SALUTARE

Ho fatto due risotti buonissimi ( in due occasioni diverse ) tanto buoni ed apprezzati che io stesso ed i miei commensali ne abbiamo mangiato due piatti ciascuno in tutte e due le occasioni.

INGREDIENTI PRIMO RISOTTO: VERZA: 350 GR. – PATATE: 150 GR. – PORRO: 100 GR. – RISO: UN BICCHIERE DA ACQUA – ACQUA O BRODO VEGETALE: DUE BICCHIERI ABBONDANTI ( dello stesso volume di quello usato per il riso ) – OLIO EVO: QUATRO CUCCHIAI – BURRO: DUE NOCI – GRANA PADANO: UNA GENEROSA MANCIATA -  SALE E PEPE: QB.

PER L’ALTRO RISOTTO SOSTITUIRE LA VERZA CON IL CAVOLFIORE RIDOTTO IN PICCOLE ROSETTE.

In cucina le quantità non sono rigide come nella pasticceria, servono soltanto per indicare più o meno le proporzioni. Il resto lo fa l’esperienza!

(  i risotti erano così buoni che…… mi son mangiato anche le foto !)

Utilizzare la pentola a pressione o in alternativa procedere come per un risotto normale.

Nella pentola a pressione ho messo l’olio evo, la verza -  utilizzando le foglie più interne e gialline ridotte a listarelle -  ed il porro affettato sottilmente. Ho cucinato le verdure per pochissimi minuti, dopo di che ho aggiunto le patate tagliate a tocchettini ed il riso dopo averlo sciacquato in acqua corrente per eliminare parte dell’amido, ho aggiunto poco sale e pepe e poi l’acqua. Ho chiuso la pentola a pressione ponendola sul fuoco medio alto. Al primo sfiatare l’ho sistemata su di un fuoco basso lasciandola per sette oppure otto minuti. Ho fatto uscire tutto il vapore, ho aperto la pentola a pressione rimestando il risotto al quale ho aggiunto due noci di burro ed una generosa manciata di grana padano. Ho aggiunto ancora un pizzico di pepe, l’ho impiattato e portato a tavola per essere divorato!!!!!

PS.

Oggi,22 ottobre 2022 ho preparato un risotto simile utilizzando le cimette molto piccole di broccoli nelle stesse quantità degli ingredienti di cui sopra! Tre risotti speciali e forse mai provati prima. Io li adorerò e sarà un altro modo per utilizzare verze, cavolfiori e broccoli!

mercoledì 19 ottobre 2022

 

CUPIO DISSOLVI

San Paolo nella sua prima lettera ai Filippesi usò questa frase per dire: “desidero essere dissolto “ in Cristo. Successivamente la frase è usata per significare il desiderio di auto distruggersi.

Questo è quello che il Cavalier Silvio da Arcore ha in mente per se stesso e per i suoi militi, aiutato in questa disgregazione dalle sue Lilithiane Licia e Marta che il buon Gianni Letta storico “ pompiere “ lavora giorno e notte per spegnere incendi e focolai residui da loro provocati, usando come miccia il buontempone ridens et incazzatus!

Lilith.: Archetipo del femminile oscuro!!!!

Non sono un fan di Travaglio, ma una sua considerazione su Berlusconi mi ha trovato perfettamente d’accordo: “ o soffre di demenza senile o fa finta di averla o tutte e due le possibilità”!

Prima che qualcuno residuo mio lettore si disturbi devo dire che faccio considerazioni leggendo qua e là articoli su giornali di diversa impronta politica e provo a fare una mia sintesi. Da molto tempo il Centro-Destra non otteneva la maggioranza assoluta disponendosi a governare molto, ma molto facilmente il paese e sul più bello ecco intervenire a gamba tesa il Cavaliere dimezzato  che pretende spregiudicatamente due o tre ministeri chiave,  (più tre che due e forse ancor di più ), per la sua badante, pensando soprattutto ad evitare che fosse ancora una volta defenestrato a seguito di una probabile condanna nei processi Ruby ter, quater, quinquies, sexie, ecc. ecc. ( a scanso di equivoci io credo nella sua innocenza ) chiedendo ostinatamente il Ministro della Giustizia che annulli o revochi o modifichi la legge Severino, cosa che farebbe un gran favore al Cavaliere inseguito! Non contento Silvio chiede anche un ministero che si occupi tra l’altro delle televisioni. Qualcosa per sé e non per me! C’è qualche lettore che non si senta di sottoscrivere queste due ipotesi?

Che tipo di uomo politico “ del fare “ è costui che agita un cartellone su cui è scritto a caratteri cubitali “ MUOIA SANSONE CON TUTTI I FILISTEI “?

Tutto il teatrino attuale l’avevo previsto nel mio primo post subito dopo le elezioni e purtroppo “Nemo propheta in patria sua"!

Ora come può essere giudicato un ottantacinquenne ( come me ) che scrive sapendo di essere ripreso qualcosa contro la sua …"compatriota“ certamente vincitrice in assoluto dell’ultima competizione elettorale? Come  si giustifica il nostro scrittore? "Riportavo dettagliatamente sul foglio le considerazioni di altri senatori"!  Come si dice a Padova “xe pèso el tacòn del buso ("il rimedio è peggiore del danno") Chiamata di correità altri suoi amici senatori !!!.  Il Cavaliere super dimezzato da tempo si comporta come se avesse ancora il 30% e più degli elettori suoi estimatori e ci fosse la perfetta armonia tra i suoi sudditi! Non ha capito che da primo partito della coalizione è diventato il terzo e forse anche il quarto qualora ci sia una scissione tra i suoi “ forzati”.

Mi ricorda una barzelletta non raccontata dal barzellettiere politico: Su di un ponte passano un elefante ed un topolino. Al centro del ponte questo traballò ed il topolino rivolto all’elefante disse” hai visto l’abbiamo fatto traballare “!!!

I consigliori del Cavaliere dovrebbero fargli capire ( ammesso che lo avessero capito anche loro) che se si dovesse andare alle prossime elezioni il suo “ Forza Italia “ si dissolverebbe attuando il “ cupio dissolvi “ perseguito da mesi e mesi di incongruenza politica.

Quindi caro Cavaliere, stai calmo, zitto ( che ti conviene ) e pedalare!


PS. Non ero solo ieri quando ho postato il mio commento. Oggi leggo su Dagospia un articolo il cui titolo, da me pienamente condiviso, è:

“LA COALIZIONE DI CENTRODESTRA NON PUÒ PIÙ PERMETTERSI UNA FIGURA COME BERLUSCONI TRA LE SUE FILE CON RUOLI DI RESPONSABILITÀ” - STEFANO FOLLI RANDELLA: “IERI SERA È STATA DICHIARATA IN MODO FORMALE L’INCOMPATIBILITÀ. BERLUSCONI OGGI PARE DEDITO NON ALLA SOPRAVVIVENZA DI FORZA ITALIA, BENSÌ ALLA SUA DISTRUZIONE: NON SI SA QUANTO INCONSAPEVOLE. FORSE HA PERSO IL CONTROLLO DEGLI EVENTI ED È EGLI STESSO TRAVOLTO, SUL PUNTO DI ESSERE ABBANDONATO DAI SUOI PARLAMENTARI. QUEL CHE È CERTO, UNA STAGIONE HA FATTO IL SUO TEMPO. E IL PRIMO A DIRSENE CONSAPEVOLE DOVREBBE ESSERE TAJANI, ORMAI PROIETTATO SUO MALGRADO NEL POST-BERLUSCONISMO”

Aggiungo: TEMPO AL TEMPO, SIN DALL'ANTICO TESTAMENTO!

1. Per ogni cosa c'è il suo momento, il suo tempo per ogni faccenda sotto il cielo.

2. C'è un tempo per nascere e un tempo per morire, un tempo per piantare e un tempo per sradicare le piante.

3. Un tempo per uccidere e un tempo per guarire, un tempo per demolire e un tempo per costruire.

4. Un tempo per piangere e un tempo per ridere, un tempo per gemere e un tempo per ballare.

5. Un tempo per gettare sassi e un tempo per raccoglierli, un tempo per abbracciare e un tempo per astenersi dagli abbracci.

6. Un tempo per cercare e un tempo per perdere, un tempo per serbare e un tempo per buttar via.

7. Un tempo per stracciare e un tempo per cucire, un tempo per tacere e un tempo per parlare.

8. Un tempo per amare e un tempo per odiare, un tempo per la guerra e un tempo per la pace.

Quindi caro Cavaliere, grazie di tutto, beviti le vodka del tuo amico Vlad e goditi l'amore della quasi tua diletta consorte e lascia perdere la Ronzulli!


venerdì 14 ottobre 2022

L’ARMATA BRANCA..SILVIONE

Ci dissero: ci siamo intesi,. siamo coesi !! Finalmente governeremo il paese realizzando un’impresa storica e memorabile! Una maggior cazzata non si è mai sentita.

Il “ badato “ sostenuto fisicamente ed intellettualmente dalla badante Licia Ronzulli appena dopo lo spoglio delle schede elettorali, ha presentato la lista della spesa chiedendo per se e per la sua badante ministeri di alta levatura come quello della giustizia ( e te pareva! Chissà quanti ispettori avrebbe inviato ai suoi processi ) e quello che si deve occupare anche delle televisioni!

A partire dal momento della sua votazione Silvio si è presentato sostenuto da un paio di aiutanti, è entrato nel box nel quale si è intrattenuto più degli altri votanti, ne è venuto fuori a marcia indietro, si è appoggiato ad una corda e, sempre aiutato, ha raggiunto il suo scranno! La figura di un vero condottiero !

https://video.corriere.it/politica/momento-voto-silvio-berlusconi-senato-sbaglia-uscita-poi-si-avvicina-suoi/60e3a3f4-4ae9-11ed-af07-ed29c94b727b

Ieri alle votazioni per eleggere il presidente della Camera di Forza Italia hanno votato Silvio ed un’altra persona della quale non ricordo il nome; il resto dell’armata ha disertato l’urna. La mano superiore ha tirato un brutto scherzo al cavaliere dimezzato; una pattuglia di oppositori ha votato per Ignazio La Russa sostituendo i voti degli astenuti.

Come si è incazzato ( scusate il francesismo ) il nostro condottiero non si può immaginare!!!!! E’ diventato quasi viola, ha trattato la sua penna come fece Carlo III, si è lasciato andare ad un insulto il tutto in faccia ad Ignazio. Cosa disse il cavaliere? Volevo dare un segnale! In questi casi l’enciclopedia Treccani definisce un tale comportamento come un vero e proprio ricatto! Non volete dare a me ed alla mia badante i ministeri chiesti ? Allora sappiate che posso procurare danni alla “ coesa “ coalizione!

Parla il nuovo presidente della Camera ed il nostro scolaretto, con viso giulivo, scrive e scrive e passa il compito alla sua fedelissima:

https://www.youtube.com/watch?v=ulbV-1MDOsU

Una coesione più sconnessa di questa è difficile trovarla!

Probabilmente l’armata passerà all’appoggio esterno votando tutti i provvedimenti che piacciono e bocciando gli altri arrecando un danno importante al governo che si è già proposto come stabile e duraturo specialmente nei confronti dell’Europa che ha già fatto buon viso a cattivo gioco!

Caro condottiero Silvio da Arcore, traballante nel fisico e nella mente è ora che ti dedichi ai tuoi interessi famigliari ed economici, affidando ad altri ( o altre ) i resti della tua armata e questo sì che lo faresti per il nostro bene così come ci dicevi quando facevi approvare leggi ad personam ( ben 38 ); aggiungendo e sottolineando“ l’ho fatto per voi “

Io non mi sono mai accorto che l’avesse fatto per me !