OGNI POLITICA DOVRA' PIEGARE LE GINOCCHIA DAVANTI ALLA MORALE.
IMMANUEL KANT

Cicerone:
(106 a.C. 43 a.C. )

"Le finanze pubbliche devono essere solide, il bilancio deve essere equilibrato, il debito pubblico deve essere ridotto, l'arroganza dell'amministrazione deve essere combattuta e controllata, e gli aiuti ai paesi stranieri devono essere ridotti affinché Roma non fallisca. Le persone devono ancora imparare a lavorare invece di vivere con l'assistenza pubblica. »


QUANTO E’ BELLA GIOVINEZZA CHE SI FUGGE, TUTTAVIA CHI VUOL ESSER LIETO SIA DI DOMAN NON V’è CERTEZZA

Donne e giovinetti amanti, viva Bacco e viva Amore! Ciascun suoni, balli e canti! Arda di dolcezza il core! Non fatica, non dolore!

Due strofe dal " trionfo di bacco ed arianna" di LORENZO de' medici



IL ""MIO DIARIO"" SI E' TRASFERITO ALTROVE

SE VUOI ASCOLTARE LE CANZONI E LE ROMANZE DI UNA VOLTA CLICCA SU

giovedì 18 luglio 2019

AVANTI COESI E DETERMINATI



Ed al fin giungemmo!! Vi sono frasi latine come queste: motus in fine velocior e cupio dissolvi, quest’ultima attribuita a San Paolo nella prima lettera ai Filippesi, che in parole povere significano la prima: l'intensificarsi di un'azione verso la sua fine e la seconda “ desidero morire alias  il desiderio di essere sciolto dal corpo”
Siamo prossimi al 20 di luglio e quindi la finestra per le votazioni nel mese di ottobre sta per chiudersi. Si sapeva che tra i due vice presidenti del consiglio fosse stato celebrato come dire un matrimonio di convenienza officiato dal  sommo sacerdote Giuseppe Conte chiamato a far le sintesi e da paciere, ma le situazioni si sono aggravate trascinandosi da tempo. Ora non si attende che il bollettino medico che annunci la fine dei contendenti ai quali potrebbero essere espiantati gli organi per essere impiantati su scalpitanti desiderosi di novella vita. Leggasi Movimento Cinque Stelle – PD!!!
Mi si dice che questa comunque è democrazia, teoricamente lo è, ma quanti compromessi, quante lotte intestine ed alla luce del sole, quanti agguati, quanti tradimenti, quanti sotterfugi per non parlare dei reati di corruzione, concussione et similia!
La democrazia dovrebbe essere quella delle idee, mentre quella che la modernità vive è quella dei numeri che molti, me compreso definiscono “la dittatura dei numeri”. Si votava per stabilire se Ruby Rubacuori fosse la nipote di Mubarak ed il parlamento italiano deliberò di esserla. Il Senato conferma il voto della Camera dei Deputati: Karima El Marough, in arte Ruby Rubacuori è la nipote dell'ex Presidente egiziano Mubarak. . Anche uno sprovveduto totale avrebbe capito che non lo era, non poteva esserlo eppure i numeri decretarono il contrario.
Torniamo a noi! Giuseppe Conte ha stabilito di essere non solo il “primus inter pares “ ma anche il “ deus ex machina “, ha deciso di interpretare il pensiero e le opere del suo vice Matteo Salvini ed al suo posto si presenterà in aula per riferire. Mai sentita una cosa del genere e nemmeno immaginabile. Giuseppe andrà in aula per  rifarsi al discorso funebre di Marco Antonio sul corpo di Cesare “Amici, Romani, compatriotti, prestatemi orecchio; io vengo a seppellire Cesare, non a lodarlo” oppure per ribadire “ andiamo avanti coesi e pacifici per il supremo bene dell’Italia. Staremo a vedere. Alias finale a tarallucci e vino !! ( tipicamente italiano )
Nella palude italica si spera nell’uomo forte, quasi lo si invoca e quando questi arriva si teme per l’incerto domani, per i pericoli di tale fermezza in casa ed in Europa. Si ritorna quindi borbottando nella palude dove pur sempre vivono pesci e bisce, qualcuno ci guadagna e brinda alla democrazia, mentre altri continuano nel loro tran tran pensando che “ si stava meglio quando si stava peggio”
Amen!

Nessun commento:

Posta un commento