OGNI POLITICA DOVRA' PIEGARE LE GINOCCHIA DAVANTI ALLA MORALE.
IMMANUEL KANT

Cicerone:
(106 a.C. 43 a.C. )

"Le finanze pubbliche devono essere solide, il bilancio deve essere equilibrato, il debito pubblico deve essere ridotto, l'arroganza dell'amministrazione deve essere combattuta e controllata, e gli aiuti ai paesi stranieri devono essere ridotti affinché Roma non fallisca. Le persone devono ancora imparare a lavorare invece di vivere con l'assistenza pubblica. »


QUANTO E’ BELLA GIOVINEZZA CHE SI FUGGE, TUTTAVIA CHI VUOL ESSER LIETO SIA DI DOMAN NON V’è CERTEZZA

Donne e giovinetti amanti, viva Bacco e viva Amore! Ciascun suoni, balli e canti! Arda di dolcezza il core! Non fatica, non dolore!

Due strofe dal " trionfo di bacco ed arianna" di LORENZO de' medici



IL ""MIO DIARIO"" SI E' TRASFERITO ALTROVE

SE VUOI ASCOLTARE LE CANZONI E LE ROMANZE DI UNA VOLTA CLICCA SU

martedì 17 settembre 2019

AL NEMICO CHE FUGGE....PONTI D'ORO, 
TANTO SI SCHIANTERA'



Si sta parlando di legge elettorale per il ritorno al proporzionale puro che dovrebbe assicurare governabilità ed invece causerà proprio il contrario. Una volta, sì, c’era una volta, il pentapartito in cui un piccolissimo partecipante aveva in mano le chiavi del forziere minacciando di volta in volta la crisi di governo a meno che,...... a meno che..... ed a meno che!!
In questo ipotetico scenario Lo–Renzi il “Magnifico” entra in scena e a gamba tesa silura il suo partito nel quale non aveva mai creduto e, pur assicurandogli una certa vicinanza, pensa di portare una tonnellata di fascine al suo forno!
Il “Magnifico” mette in atto la sua strategia per creare un partito assolutamente di centro per sottrarre alla mummia di Arcore le sue residue truppe che cominciano a disperdersi qua e là.
Il suo disegno di tirare dentro Forza Italia si sta pian pianino materializzando. Il “ Magnifico “ sa bene che il neonato governo, già ammalorato, avrà l’infelicissimo compito di approntare la legge finanziaria, e quello felicissimo di procedere alle nomine dei successori di: Antonello Soro, garante della Privacy, del garante per le Comunicazioni, Angelo Marcello Cardani, di Raffaele Cantone ai vertici dell’Autorità nazionale anticorruzione. Sul fronte Cdp, si giocheranno le partite maggiori. Ci sono infatti ancora da risolvere il nodo delle nomine in Sace, dei vertici dell’Ansaldo Energia di cui la Cassa è azionista attraverso Cdp Equity, di Cdp Immobiliare,  del board dell’Agenzia del farmaco e quello dell’Inail, i vertici di Enav, Enel, Eni, Leonardo, Poste Italiane, Terna e Inps.
Ed in tutto questo “ ben di Dio “ pensate che il “ Magnifico” potesse restare a casa sua andando al supermercato con il carrello? Il novello ago della bilancia chiederà ed otterrà qualche nomina a lui graditissima, farà poi un ottimo accordo con Berlusconi per sottrarlo agli strali delle  prossime “ robuste “ leggi grilline sul conflitto di interesse  certamente anti Berlusconi, leggi che da una trentina di anni Silvio tenta – e fino ad ora riuscito – a sfangare!
Il “ Magnifico “ ha fatto vedere e suonato la campanella allo Zingaretti sussurrandogli “ stai sereno “........ che ti sottrarrò un po’ di truppe diventando così il vero capo del declinante Partito Democratico accusato di essere molto o tutto a sinistra! Evidentemente il “Magnifico “ ha ecceduto nel mangiare panini con il lampredotto ed a bere calici di Brunello di Montalcino citando l'estrema sinistra dei Dem.
Renzi vuole prendersi il centro, fare il suo partito. Diventando l’ago della bilancia per tutte le decisioni che il neomorto governo intenderà prendere!
Diciamo che il “ Magnifico ” non è stupido. Stupido è stato invece Nicolino che ha commesso un errore più grave di quello  a cui è stato indotto Salvini, cioè quello di non andare alle elezioni come aveva promesso. Nicolino avrebbe messo in lista degli eligendi i suoi fedelissimi sostituendoli a quelli ora al servizio di Lo-Renzi il magnifico! Altro che errore di Salvini!
Tra il Berlusca ed i famigliari, amici ed altri parenti di Renzi vi è sempre stato del tenero e vicinanze di ogni tipo; Verdini ed il Patto del Nazareno; la vecchia partecipazione di Renzi, con vittoria assicurata, alla“ruota della fortuna”! Adesso tornerà utile tutto ed alla mummia di Arcore non parrà vero rientrare in scena sotto braccio al nuovo Matteo in sostituzione dell'altro!
Se fossero persone sincere ed a modo, se avessero realmente a cuore gli interessi del popolo italiano, non sarebbe male l’idea della costituzione di un “ centro “ in contrapposizione alla sinistra vera, non quella finta di oggi, ed alla destra ben cementata tra Lega, Fratelli d’Italia, Cambiamo di Toti ed altri simpatizzanti. Il “centro “ di per se stesso è  equidistante dalla sinistra e dalla destra, potrebbe all’occorrenza schierarsi con i primi o i secondi a seconda delle necessità del popolo italiano. Non sarebbe uno scandalo perché tutte le situazioni politiche mondiali possono mutare sensibilmente ed improvvisamente. Esempio!
Noi siamo nel Patto Atlantico, ma se un bel giorno Donald, dopo essere stato dal suo parrucchiere di fiducia, pensasse di attaccare militarmente l’Italia noi passeremmo immediatamente senza indugi tra le braccia di  Vladimiro. Si creerebbe una nuova maggioranza parlamentare che sostituirebbe quella di centro-destra con una energica e convinta maggioranza di centro- sinistra meglio di solo sinistra qualora desse segni di vita e vitalità!
Questo per dire come potrebbero modificarsi gli assetti senza gridare allo scandalo!
Il “ Magnifico “ a mio avviso prima di partire per queste imprese dovrebbe ricorrere ai sondaggi sulla sua persona che onestamente a me non piace minimamente col suo fare spocchioso, col suo sorriso sornione, col suo incedere dinoccolato da capo scout. Lo vedrei solo affabulatore di una schiera di “ lupetti “ nelle sezioni AGESCI! Poi anche i " lupetti " si ribellerebbero!


PS. Il titolo di un pezzo su Dagospia:

RENZI SFASCIA, CONTE TREMA - IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO E’ PREOCCUPATO PER LA SCISSIONE PD E HA ANNUSATO I PIANI DI MATTEUCCIO: “VUOLE PARTECIPARE AL GRAN BALLO DELLE NOMINE, DELLE GRANDI AZIENDE PUBBLICHE, CHE SI TERRANNO IN PRIMAVERA” - RENZI VUOLE DIRE LA SUA, CON LA SUA TRUPPA DI PARLAMENTARI, QUANDO SI FARANNO IN NOMI DEI CANDIDATI PER IL QUIRINALE…


Vuoi vedere che .... a mia insaputa sono diventato " profeta "?
Giuseppi, stai sereno !

Nessun commento:

Posta un commento