OGNI POLITICA DOVRA' PIEGARE LE GINOCCHIA DAVANTI ALLA MORALE.
IMMANUEL KANT

Cicerone:
(106 a.C. 43 a.C. )

"Le finanze pubbliche devono essere solide, il bilancio deve essere equilibrato, il debito pubblico deve essere ridotto, l'arroganza dell'amministrazione deve essere combattuta e controllata, e gli aiuti ai paesi stranieri devono essere ridotti affinché Roma non fallisca. Le persone devono ancora imparare a lavorare invece di vivere con l'assistenza pubblica. »


QUANTO E’ BELLA GIOVINEZZA CHE SI FUGGE, TUTTAVIA CHI VUOL ESSER LIETO SIA DI DOMAN NON V’è CERTEZZA

Donne e giovinetti amanti, viva Bacco e viva Amore! Ciascun suoni, balli e canti! Arda di dolcezza il core! Non fatica, non dolore!

Due strofe dal " trionfo di bacco ed arianna" di LORENZO de' medici



IL ""MIO DIARIO"" SI E' TRASFERITO ALTROVE

SE VUOI ASCOLTARE LE CANZONI E LE ROMANZE DI UNA VOLTA CLICCA SU

giovedì 21 novembre 2019


PASTA MISTA E CAVOLFIORE AL FORNO

INGREDIENTI: CAVOLFIORE 500 GR. – PASTA MISTA TIPO PENNETTE E FUSILLI: 150 GR. -  MORTADELLA: DUE FETTE NORNALI – PROVOLONE: 100 GR. – SOTTILETTE: DUE – BESCIAMELLA: 250 ML – FORMAGGIO GRANA PADANO: 100 GR. – PANGRATTATO: QB – AGLIO: UN PICCOLISSIMO SPICCHIO – OLIO EVO: ¼ DI UN BICCHIERE DA VINO – PREZZEMOLO: UN CIUFFETTO TRITATO

TEMPO: 60 MIN – DIFFICOLTA’: FACILE – DOSI PER 4 o 5 PERSONE

Ricavare dal cavolfiore solo le piccole cimette. In una casseruola anti aderente versare l’olio e lo spicchio di aglio tritatissimo. Fare soffriggere brevemente e prima ancora che l’aglio imbiondisca aggiungere le cimette del cavolfiore. Cuocere a fuoco moderato, rimestare spesso e dopo quindici minuti più o meno aggiungere pochissima acqua. Continuare la cottura regolando di sale fin quando le cimette risulteranno poco cotte, ma assolutamente non disfatte. Nel frattempo si sarà cotta la pasta e ritirata al dente. In una zuppiera mettere il cavolfiore, aggiungere il prezzemolo tritato ed una spolverata di grana padano. Unirvi poi la pasta, rimestare per bene ed aggiungere la mortadella tritata. Per facilitare il mescolamento si può aggiungere un filo di olio.
In una pirofila da forno mettere un po’ di besciamella stendendola per bene su tutto il fondo, aggiungere un primo strato di pasta e cavolfiore, qualche cucchiaiata di besciamella da spalmare delicatamente, un po’ di grana padano e qualche fettina sottilissima di provolone. Ricoprire il tutto con la pasta residua, ancora un po’ di grana padano e su tutto la besciamella. Infine in superficie mettere a rombo le due sottilette, ancora un po’ di grana padano ed una spolverata di pangrattato. Infornare in forno ventilato a 200 gradi per una ventina di minuti per ottenere una deliziosa crosticina.RACCOMANDATISSIMA!!!!

Nessun commento:

Posta un commento