OGNI POLITICA DOVRA' PIEGARE LE GINOCCHIA DAVANTI ALLA MORALE.
IMMANUEL KANT

Cicerone:
(106 a.C. 43 a.C. )

"Le finanze pubbliche devono essere solide, il bilancio deve essere equilibrato, il debito pubblico deve essere ridotto, l'arroganza dell'amministrazione deve essere combattuta e controllata, e gli aiuti ai paesi stranieri devono essere ridotti affinché Roma non fallisca. Le persone devono ancora imparare a lavorare invece di vivere con l'assistenza pubblica. »


QUANTO E’ BELLA GIOVINEZZA CHE SI FUGGE, TUTTAVIA CHI VUOL ESSER LIETO SIA DI DOMAN NON V’è CERTEZZA

Donne e giovinetti amanti, viva Bacco e viva Amore! Ciascun suoni, balli e canti! Arda di dolcezza il core! Non fatica, non dolore!

Due strofe dal " trionfo di bacco ed arianna" di LORENZO de' medici



IL ""MIO DIARIO"" SI E' TRASFERITO ALTROVE

SE VUOI ASCOLTARE LE CANZONI E LE ROMANZE DI UNA VOLTA CLICCA SU

mercoledì 27 novembre 2019

LA DECISIONE
Il Tribunale dei ministri scagiona Salvini:
«Le Ong sbarchino i migranti nei loro Paesi»

Carissima Carola Rackete ed estimatori vari, il Tribunale dei Ministri  - che non è quello formato dai ministri -  ma quello in cui giudici normali sono chiamati a giudicare i ministri per reati da loro commessi quando erano ministri - ha scagionato il “ male assoluto “ Matteo Salvini perchè si era opposto allo sbarco dei clandestini in quanto lo Stato di primo contatto è quello della nave battente bandiera straniera. In poche parole se una nave norvegese prende a bordo clandestini questi devono essere portati in Norvegia. Questo non toglie che persone IN PROCINTO DI ANNEGARE debbano essere salvate con qualsiasi mezzo. Sembrava una enorme stranezza che una nave in navigazione tra la Libia, Tunisia o Marocco  e le nostre lunghissime coste prendesse a bordo persone per scaricarle poi da noi, prendendosi i meriti “del buon samaritano” lasciando a noi tutto il resto tra accudimento e contrasto all’inevitabile malavita che i “ salvati “ devono intraprendere per ripagare il costo del “ viaggio per non mettere in pericolo di morte i loro congiunti rimasti sulla terra ferma!
Quanto stabilito dal Tribunale dei Ministri mi trova perfettamente d’accordo ed è quello che sostenevo da oltre un decennio. Diverso tempo fa, se un bimbo nasceva su di un transatlantico con bandiera italiana, in navigazione se mai tra Italia e Stati Uniti, oppure su un aeromobile della nostra compagnia di bandiera, era considerato  come nato in Italia, punto e basta.

Per analogia se un clandestino grande o piccolo viene salvato dalla “ Norvegia “ – cioè  da una nave battente bandiera norvegese -  deve restare laddove è stato salvato. ça va sans dire che se una nave italiana salva un clandestino questi deve essere portato in Italia e, qualora l’Italia avesse già raggiunto il numero dei clandestini da accogliere, subito dopo deve essere trasferito in uno dei paesi europei che hanno accettato una equa ripartizione di queste povere persone. 

Nessun commento:

Posta un commento