OGNI POLITICA DOVRA' PIEGARE LE GINOCCHIA DAVANTI ALLA MORALE.
IMMANUEL KANT

Cicerone:
(106 a.C. 43 a.C. )

"Le finanze pubbliche devono essere solide, il bilancio deve essere equilibrato, il debito pubblico deve essere ridotto, l'arroganza dell'amministrazione deve essere combattuta e controllata, e gli aiuti ai paesi stranieri devono essere ridotti affinché Roma non fallisca. Le persone devono ancora imparare a lavorare invece di vivere con l'assistenza pubblica. »


QUANTO E’ BELLA GIOVINEZZA CHE SI FUGGE, TUTTAVIA CHI VUOL ESSER LIETO SIA DI DOMAN NON V’è CERTEZZA

Donne e giovinetti amanti, viva Bacco e viva Amore! Ciascun suoni, balli e canti! Arda di dolcezza il core! Non fatica, non dolore!

Due strofe dal " trionfo di bacco ed arianna" di LORENZO de' medici



IL ""MIO DIARIO"" SI E' TRASFERITO ALTROVE

SE VUOI ASCOLTARE LE CANZONI E LE ROMANZE DI UNA VOLTA CLICCA SU

venerdì 15 novembre 2019


RISOTTO CON CARCIOFI E FUNGHI


INGREDIENTI: CARCIOFI: 3 GRANDICELLI E TENERI – FUNGHI CARDONCELLI: 200 GR. – CIPOLLA BIANCA: 100 GR. – PREZZEMOLO: UN CIUFFETTO TRITATO FINEMENTE – AGLIO: UN PICCOLO SPICCHIO – BURRO: 25 GR. – OLIO EVO: SEI CUCCHIAI – DADO DA BRODO VEGETALE: UNO – SALE E PEPE: QB. – RISO CARNAROLI: TRE TAZZINE DA CAFFE’ ABBONDANTI – LIMONE: UNO

TEMPO: 40 MINUTI – DIFFICOLTA’: FACILE – DOSI PER 3 o 4 PERSONE

Preparare un brodo vegetale col dado in un litro e mezzo di acqua. Regolare di sale. Pulire per bene i carciofi raggiungendone il cuore giallo, separare il fiore dal gambo. Tagliare il fiore al di sotto della sua metà, eliminare il gambo e pelarlo per bene. Tagliare dapprima in due il carciofo eliminando la barba. Mettere il carciofo in un recipiente di acqua acidulata al limone. Dalle metà del carciofo ricavarne piccole lamelle assai prossime alla base. Nel frattempo pulire per bene i funghi eliminando eventuali parti terrose ed affettarli più o meno grossolanamente.
In una padella versare l’olio, il burro, subito dopo la cipolla affettata sottilmente e l’aglio tritato. Appena la cipolla sarà lievemente appassita aggiungere le lamelle dei carciofi ed i loro gambi ridotti in piccolissime rotelline. Lasciar cuocere a fuoco moderato aggiungendo di tanto in tanto qualche cucchiaiata di brodo vegetale bollente. Quando i carciofi saranno cotti aggiungere i funghi, coprire e lasciar cuocere per una ventina di minuti, rimestando spesso ed aggiungendo di tanto in tanto pochissimo brodo. Aggiungere un po’ di prezzemolo tritato e portare a cottura. A questo punto aggiungere il riso e cuocerlo come un risotto aggiungendo di tanto in tanto un mestolo di brodo ed un po’ di prezzemolo. Quando il riso sarà cotto, toglierlo dal fuoco ed aggiungere l’ultimo prezzemolo fresco. Questa è la mia personalissima ricetta, quello che non posso descrivere è il profumo che emana la padella, non vi dico poi il sapore. Provare per credere!

Nessun commento:

Posta un commento