OGNI POLITICA DOVRA' PIEGARE LE GINOCCHIA DAVANTI ALLA MORALE.
IMMANUEL KANT

Cicerone:
(106 a.C. 43 a.C. )

"Le finanze pubbliche devono essere solide, il bilancio deve essere equilibrato, il debito pubblico deve essere ridotto, l'arroganza dell'amministrazione deve essere combattuta e controllata, e gli aiuti ai paesi stranieri devono essere ridotti affinché Roma non fallisca. Le persone devono ancora imparare a lavorare invece di vivere con l'assistenza pubblica. »


QUANTO E’ BELLA GIOVINEZZA CHE SI FUGGE, TUTTAVIA CHI VUOL ESSER LIETO SIA DI DOMAN NON V’è CERTEZZA

Donne e giovinetti amanti, viva Bacco e viva Amore! Ciascun suoni, balli e canti! Arda di dolcezza il core! Non fatica, non dolore!

Due strofe dal " trionfo di bacco ed arianna" di LORENZO de' medici



IL ""MIO DIARIO"" SI E' TRASFERITO ALTROVE

SE VUOI ASCOLTARE LE CANZONI E LE ROMANZE DI UNA VOLTA CLICCA SU

giovedì 14 novembre 2019

EVASIONE E CORRUZIONE

Da sempre si parla degli evasori e delle soluzioni “ finali “ per debellare l’atavico problema. Mi sembra una manovra diversiva: si puntano i cannoni ad est e si consente ogni immunità silente ad ovest.
La corruzione è il male assoluto mondiale. Non vi sono governi, entità politiche e perfino organizzazioni non governative ONG che non siano infestate dal virus invincibile della corruzione. Perfino tra le mura leonine la corruzione è incredibilmente presente. Chi dovrebbe combatterla accanitamente è il primo corrotto. Ovviamente ci sono le dovute eccezioni, tante eccezioni, ma alla base vi è una melma difficile da eliminare. Ci sono casi di personalità antimafia che erano colluse con i mafiosi. Del resto molto prosaicamente si diceva, si dice e forse si dirà sempre : “pecunia non olet” -"il danaro non ha odore ". il cui corollario è “ con Franza o Spagna purché se magna” ! Scomodando i padri latini segnalo un altro motto: “ do ut des “ che sinteticamente significa: «io do affinché tu dia» e senso traslato «scambiamoci queste cose in maniera ben definita».  L’assegnazione di progetti sembra essere fatta su di un treno ad alta velocità: andata e ritorno nello stesso giorno! L’opera costosissima, molto più costosa di altre validissime, viene deliberata ed assegnata stabilendo in partenza come “ conditio sine qua non “ un ritorno di contributi meglio definiti come tangenti per se, per la famiglia, per il partito, per le associazioni collaterali. Democraticamente una bella distribuzione di grazia di Dio! Il Parlamento, se volesse seriamente debellare la corruzione, dovrebbe licenziare una legge assai stringata nell’ enunciazione, ma terribile nelle conseguenze, vale a dire: coloro che commettono un reato di corruzione attiva o passiva vengono condannati ed associati alle patrie galere non senza essere prima INTERDETTI A VITA ogni attività nel pubblico impiego e con diverse limitazioni nel privato.

Leggo oggi che faccia d’angelo, Lara Comi, ex deputata europea in quota Forza Italia è stata arrestata e mandata ai domiciliari per una serie di reati commessi con i suoi colleghi di partito. Ovviamente queste sono le motivazioni del pm poi vedremo cosa accadrà nei tre gradi di giudizio a meno che non intervenga una graditissima prescrizione!
Leggo del Mose a Venezia che ha sottratto tutte le risorse destinate per le spese di manutenzione millenaria alla pubblica amministrazione ed ai privati. Il Mose costato fino ad oggi oltre sei miliardi di euro, data inizio lavori 2003 fine lavori 2021 é fermo al palo, mangiatoia pubblica e privata che ha interessato la magistratura che applica le leggi a prescindere dalla necessità di preservare Venezia dai disastri annunciati!
Più schifo di così?
Dimmi con chi vai e ti dirò chi sei! Vorrei andare in galera perché lì troverei un sacco di belle persone che hanno dedicato la propria vita al benessere della nazione e soprattutto e prima di tutto al proprio ed a quello della loro consorteria!
Purtroppo siamo nelle mani di governi allestiti alla men peggio, che sono incapaci di portare in porto  un qualsivoglia progetto, vedere ad esempio la faccenda dell’ILVA di Taranto quando l’allora Ministro dell’Economia Giggino annunciò al mondo incredulo che aveva risolto il problema con ArcelorMittal mentre quest’ultima stava già preparando il ricorso al Tribunale di Milano per recedere dal contratto. Per i giacimenti di gas naturale in Italia c’è una dorsale del petrolio e del gas che parte da Novara e poi si distende lungo l’Appennino fino in fondo alla Calabria e prosegue in Sicilia e che noi trascuriamo per motivi ambientali mentre il resto del paese si sgretola. Nel mare che separa la puglia dalla Grecia vi è un “ mare “ di gas naturale che per utilizzarlo si dovrebbe autorizzare la trivellazione. Noi non l’autorizziamo, mentre la Grecia la sta approntando, ragion per cui gli ellenici succhieranno anche il nostro gas per poi rivendercelo. La stessa cosa accade al nord con la Croazia. Insomma abbiamo tutti i disagi di un possibile inquinamento e sopporteremo i costi per l’importazione energetica dai perforatori!! Se non siamo intelligenti!!!!! La stessa cosa accade con l’immondizia che spediamo a nostre spese ( e che spese ) in Germania pagando il servizio ai furbi e preparati teutonici perché accettino le nostre scorie. La Germania inserisce la nostra immondizia nei loro termovalorizzatori, produce energia elettrica che vende pensate anche a chi? A noi !
Se non siamo furbi?
Ed i politici che fanno? Si dividono in correnti e sotto correnti, pensano alle prossime elezioni, se mai ce ne saranno ancora, si insultano a vicenda, si fanno intervistare in televisione fornendo uno spettacolo indecoroso a volte per il politico di turno ed a volte per il conduttore o  la conduttrice intervistanti, come ad esempio Lilli la rossa versus Giorgia Meloni o Matteo Salvini comunque verso qualcuno che non la pensa come lei !
Dirò: io speriamo che me la cavo! ( ma sarà difficile, molto difficile )!

Nessun commento:

Posta un commento