OGNI POLITICA DOVRA' PIEGARE LE GINOCCHIA DAVANTI ALLA MORALE.
IMMANUEL KANT

Cicerone:
(106 a.C. 43 a.C. )

"LE FINANZE PUBBLICHE DEVONO ESSERE SOLIDE, IL BILANCIO DEVE ESSERE EQUILIBRATO, IL DEBITO PUBBLICO DEVE ESSERE RIDOTTO, L'ARROGANZA DELL'AMMINISTRAZIONE DEVE ESSERE COMBATTUTA E CONTROLLATA, E GLI AIUTI AI PAESI STRANIERI DEVONO ESSERE RIDOTTI AFFINCHÉ ROMA NON FALLISCA. LE PERSONE DEVONO ANCORA IMPARARE A LAVORARE INVECE DI VIVERE CON L'ASSISTENZA PUBBLICA.

La dittatura perfetta avrà sembianza di democrazia. Una Prigione senza muri nella quale i prigionieri non sogneranno di fuggire. Un sistema di schiavitù dove, grazie al consumo e al divertimento, gli schiavi ameranno la loro schiavitù. Aldous Huxley


IL MEGLIO E' NEMICO DEL BENE!!

CONTRA FACTUM NON VALET ARGUMENTUM !!!


QUANTO E’ BELLA GIOVINEZZA CHE SI FUGGE, TUTTAVIA CHI VUOL ESSER LIETO SIA DI DOMAN NON V’è CERTEZZA



SE VUOI ASCOLTARE LE CANZONI E LE ROMANZE DI UNA VOLTA CLICCA SU



PROPOSTE DI CUCINA DAL WEB ( per conoscerle cliccaci su )


martedì 3 novembre 2020

 

SFORMATO DI PATATE E CAVOLFIORE

 


INGREDIENTI: PATATE: 650 GR. – CAVOLFIORE: 600 GR. – PROVOLA  AFFUMICATA: 6 FETTE SOTTILI – FORMAGGIO GRANA: 100 GR. – UOVA: DUE – PANGRATTATO ED OLIO EVO: QB. –BURRO: QUALCHE FIOCCHETTO 

TEMPO: 60 MIN -  DIFFICOLTA’: FACILE – DOSI PER 4 PERSONE 

Questa ricetta non è mia e non ricordo dove l’ho vista integralmente o se mi ha dato solo l’ispirazione. Se mi verrà in mente…..la sorgente, modificherò il mio post. L’ho voluta inserire perché superbamente ottima!!

Lessare le patate in acqua normalmente salata. Pulire il cavolo ricavando piccole cime da cuocere una decina di minuti in acqua anch’essa normalmente salata.

Pelare ora le patate e disporle in una zuppiera disfacendole con i rebbi di una forchetta resistente. Scolare il cavolfiore e metterlo sulle patate e ripetere la stessa operazione fatta per le patate. Unire il formaggio grana grattugiato e le due uova intere. Controllare il sale.

Ungere e cospargere di pangrattato due stampi di stagnola ( o una teglia normalissima ) e mettere un primo strato di patate e cavolfiore facendolo aderire per bene su tutta la superficie e sulle pareti. Aggiungere la provola affumicata in modo da coprire tutta la superficie dello stampo. Aggiungere un secondo ed ultimo strato di patate e cavolfiore. Su tutto aggiungere del pangrattato facendolo aderire per bene con una leggera pressione della mano. Su tutto mettere alcuni fiocchetti di burro ed infornare a forno già caldo a 180 gradi ventilato per una ventina di minuti fin quando non si sarà formata una deliziosa crosticina.

Nessun commento:

Posta un commento