OGNI POLITICA DOVRA' PIEGARE LE GINOCCHIA DAVANTI ALLA MORALE.
IMMANUEL KANT

Cicerone:
(106 a.C. 43 a.C. )

"Le finanze pubbliche devono essere solide, il bilancio deve essere equilibrato, il debito pubblico deve essere ridotto, l'arroganza dell'amministrazione deve essere combattuta e controllata, e gli aiuti ai paesi stranieri devono essere ridotti affinché Roma non fallisca. Le persone devono ancora imparare a lavorare invece di vivere con l'assistenza pubblica. »


QUANTO E’ BELLA GIOVINEZZA CHE SI FUGGE, TUTTAVIA CHI VUOL ESSER LIETO SIA DI DOMAN NON V’è CERTEZZA

Donne e giovinetti amanti, viva Bacco e viva Amore! Ciascun suoni, balli e canti! Arda di dolcezza il core! Non fatica, non dolore!

Due strofe dal " trionfo di bacco ed arianna" di LORENZO de' medici



IL ""MIO DIARIO"" SI E' TRASFERITO ALTROVE

SE VUOI ASCOLTARE LE CANZONI E LE ROMANZE DI UNA VOLTA CLICCA SU

lunedì 1 ottobre 2018


IL FASCINO DEI BALCONI


Il balcone! Ricordo che ero appena un giovincello e simpatizzante del Movimento Sociale Italiano forse perché era l’unico partito che allora, a torto o a ragione parlava di bandiera, di Patria e di onore. Quando veniva a Foggia Almirante radunava una folla immensa ed il palco  dell’oratore era enorme con una gigantesca fiamma tricolore. Un giorno il segretario della sezione MSI di Foggia mi chiese di tenere un comizio a Lesina, ridente località garganica. Io ho sempre accettato ogni sfida, non mi sono mai tirato indietro ed accettai. Partimmo in cinque o sei con una macchina sgangherata alla volta di Lesina. Non vidi alcun palco e chiesi al mio capo dove e quando dovessi parlare. La risposta fu: affacciato a quel balcone ! Vi era un microfono anni 40 in bella mostra. Ci avvicinammo al segretario MSI di Lesina per sentirci dire: “ dove sta l’oratore”? Mi indicarono! L’interlocutore mi guardò dall’alto in basso come dire: “ tutto qua “! Ebbene sì! Chiesi all’incredulo quali argomenti avrebbe voluto che trattassi. La risposta fu disarmante: nessun argomento nazionale che a lui ed ai suoi concittadini non interessava affatto; nessun argomento locale perché il solo argomento sempre trattato era l’acquisto di una draga per dragare appunto il fondo del lago e quando qualcuno cominciava a parlarne  si scatenava una lunga risata. Bene allora pensai di scappare e tornarmene a casa anche a piedi. Mentre facevo questi pensieri mi spinsero sulle scale per portarmi sul fatidico balcone. Salendo il segretario MSI di Lesina mi disse: “e poi non ci faccia caso, qui nessuno applaude”! La ciliegina sulla torta !

Sfido chiunque a dare inizio al discorso. Potevo raccontare la favola del lupo e l’agnello, ma non mi parve opportuno. Dissi qualche frase, breve succinta e compendiosa, invitando la popolazione in ascolto ( 25 persone ) a votare, a votare bene perché – concludendo  - così facendo sarete degne di “ Roma imperiale, di Roma fascista” !!!!  Saluto romano di prammatica ! A questo punto inavvertitamente avvicinai le labbra umide al microfono e parti una apprezzabile scarica elettrica che mi fece dare un grido amplificato. A questo punto “ uno della folla “ rispose con un applauso, non so perché. I miei amici sul balcone mi spinsero velocemente giù per le scale, infilandomi in macchina che sgommando parti alla volta di Foggia, giusto per evitare che la Digos mi arrestasse per apologia di fascismo !

Morale: i balconi sono da evitare. La storia del passato e quella recente lo confermano! Mi sono spiegato Luigino?

Nessun commento:

Posta un commento