OGNI POLITICA DOVRA' PIEGARE LE GINOCCHIA DAVANTI ALLA MORALE.
IMMANUEL KANT

QUANTO E' BELLA GIOVINEZZA
CHE SI FUGGE, TUTTAVIA
CHI VUOL ESSER LIETO SIA
DI DOMAN NON V'è CERTEZZA

SEZIONE DEDICATA AL MIO DIARIO, SE VUOI CONSULTARLA CLICCA SU:

il mio diario ( PENSIERI IN LIBERTA' )

SE VUOI ASCOLTARE LE CANZONI E LE ROMANZE DI UNA VOLTA CLICCA SU

venerdì 23 maggio 2014

MOTUS IN FINE VELOCIOR

Motus in fine velocior– Frase per indicare l’intensificarsi di un’azione verso la sua fine, o il correr del tempo che pare più veloce al termine di un periodo comunque determinato.( Treccani )
Ebbene la campagna elettorale per le elezioni europee volge al termine e le considerazioni che si possono fare sono pochissime. Una prima è che delle problematiche europee non se ne sente parlare se non in termini generici. L’Europa è bella ( Crozza pensiero ) ma io non ci vivrei !! Bisogna andare là e cambiare le carte in tavola, per farlo dobbiamo fare per bene i compiti a casa, quindi rimbocchiamoci le maniche ed…..al lavoro !
Una seconda considerazione è che le discussioni pre elettorali si sono concentrate sul chi siamo, cosa abbiamo fatto ( ovviamente nel comparto “ bene “ , tralasciando quel tanto fatto nel comparto “ male “ ) e cosa faremo se dovessimo tornare a governare il paese che tanto amiamo !!!!
Pochi giorni fa in Umbria Paolo Guzzanti, tornato di recente in Forza Italia perché come ha detto lui la mignottocrazia è finita, mentre faceva un pubblico comizio ha intercettato una signora che gli chiedeva se potesse partecipare anche lei. Nessun problema è stata la risposta. Ma a che cosa voleva partecipare la signora? Alla distribuzione durante il comizio di croccantini per gatti ! Meno male che le dentiere erano esaurite altrimenti il consenso al partito di Guzzanti sarebbe stato oceanico !
Grillo tra una smentita ed un'altra ha fatto balenare l’idea della costruzione di un certo numero di ghigliottine mediatiche per processare sulla pubblica piazza …….la maggior parte degli italiani, notoriamente popolo di santi, navigatori, poeti, corruttori, concussori, evasori fiscali!
Probabilmente per questo motivo perderà un bel pò di voti considerata la tendenza nazionale al malaffare.
Renzi presenta in ogni luogo le cose che ha fatto e che farebbe qualora non avesse l’opposizione interna che lo impedirebbe. Se l’opposizione vincesse lui andrebbe a casa. Ma già un altro disse le stesse cose e dopo venti anni è ancora in pista ! In ogni caso mi pare la presentazione di un libro la cui parte importante ed essenziale sono i titoli!
La cosa più sconvolgente l’ho sentita ieri.
In Europa del nord e in qualche zona dell’ovest e dell’est la prostituzione è un’attività benemerita in quanto produce piacere all’utilizzatore finale , piacere a volte a buon mercato, benessere a chi incassa il ticket ed entrate cospicue allo Stato per via della tassazione di questa millenaria attività. Noi, invece, abbiamo chiuso gli occhi e lasciamo che la prostituzione venga esercitata per strada senza alcun controllo ed il più delle volte organizzata da cosche terribili che assoldano povere creature addirittura minorenni, riducendole in schiavitù.
Per una parità di diritti l’Europa ha consentito che anche gli altri paesi che non percepiscono entrate del genere possano considerare nel PIL anche le attività illecite derivanti dall’esercizio della prostituzione, dallo spaccio degli stupefacenti, delle armi e di ogni altra attività illegale che arricchisce la malavita organizzata e no. Il nostro PIL guadagnerebbe almeno il 2,5% e di conseguenza il rapporto debito PIL ne guadagnerebbe. Siamo sulla via del risanamento !
Ora penso che le cose da noi potrebbero veramente cambiare. Non si possono aprire fabbriche che non si sa bene cosa potrebbero produrre ed a chi vender i prodotti, ma, fuor di ogni ragionevole dubbio si può incentivare ogni genere di attività illecita per considerare positivamente la produzione della ricchezza conseguente. Alla polizia si potrebbe chiedere di chiudere un occhio, di voltarsi dall’altra parte ovviamente sempre nel supremo interesse del popolo italiano a cui ogni politico dedica la maggior parte del proprio tempo!
Credo che la giustificazione che la ricchezza prodotta produca ricchezza aggiuntiva non sia esatta perché i lestofanti nel vendere ogni nefandezza non creano moneta ma la sottraggono al circolo virtuoso per immetterla in quello vizioso. La sola cosa che potrebbe interessare il bene comune è la tassazione della prostituzione da sottrarre alle strade e portarla nei vecchi postriboli sotto il controllo medico e legale. In Italia ipocritamente non si può, ma si può con qualche piano statistico incrementare il nostro scassatissimo PIL.

Non mi pare esagerato pensare che nei prossimi governi si possa creare l’islamico Ministero del vizio e della virtù!

Nessun commento:

Posta un commento