OGNI POLITICA DOVRA' PIEGARE LE GINOCCHIA DAVANTI ALLA MORALE.
IMMANUEL KANT

QUANTO E' BELLA GIOVINEZZA
CHE SI FUGGE, TUTTAVIA
CHI VUOL ESSER LIETO SIA
DI DOMAN NON V'è CERTEZZA

SEZIONE DEDICATA AL MIO DIARIO, SE VUOI CONSULTARLA CLICCA SU:

il mio diario ( PENSIERI IN LIBERTA' )

SE VUOI ASCOLTARE LE CANZONI E LE ROMANZE DI UNA VOLTA CLICCA SU

mercoledì 21 maggio 2014

FOCACCIA PUGLIESE A MODO MIO

Mentre i contendenti politici si scambiano ogni genere di insulti in attesa del verdetto delle urne che li consacrerà tutti....vincitori, mi sono dedicato alla realizzazione di una semplice e gustosa ricetta pugliese.

FOCACCIA PUGLIESE

Dosi per 8 / 10 persone

INGREDIENTI:

FARINA 00: UN CHILOGRAMMO
LIEVITO MASTRO FORNAIO: DUE BUSTINE
ZUCCHERO: QUATTRO CUCCHIAINI
OLIO EVO: UN BICCHIERE DA ACQUA ( SCARSO )
ACQUA: CIRCA 380 ML
POMODORINI CILIEGINI: 150 GRAMMI
SALE: DUE CUCCHIAI COLMI
ORIGANO: UNA PRESA

Alcuni utilizzano anche l'aglio che dà un piacevole profumo. Io non l'ho usato perché col forno vecchio che avevo l'aglio tendeva a bruciacchiarsi modificando in peggio gusto e profumo.Col forno nuovo non ho ancora fatto esperimenti.

Vi racconto il mio procedimento !

Nel frullatore BOSH che vedete,


META' INGREDIENTI

ho immesso 500 grammi di farina ed ho azionato il frullatore. Mentre andava ho aggiunto la bustina di  lievito, due cucchiaini di zucchero, un cucchiaio di sale, due cucchiai di olio e 180 ml di acqua calda.
Quando si è formato un panetto, l'ho estratto e l'ho deposto su una spianatoia.
Ho ripetuto le stesse operazioni per l'altra metà degli ingredienti.

Io ho usato il frullatore ma si può ricorrere al sistema tradizionale e cioè:

“mettere la farina sulla spianatoia formando un cratere e versarvi il lievito, quattro cucchiaini di zucchero, quattro cucchiai di olio due cucchiai colmi di sale ed impastare con l’acqua calda fino a formare un panetto di pasta vellutata e cedevole”.

Ho lavorato l'impasto unendo perfettamente le due metà. Le ho stese col mattarello e l'ho deposto in una leccarda dopo averla unta di olio. Sulla pasta ben distesa ho aggiunto i pomodorini tagliati a metà con la parte esterna rivolta verso l'alto. Ho aggiunto poco sale sui pomodorini, il pizzico di origano e l'olio.
Ho messo la leccarda nel forno spento per circa tre ore e quando ho visto che la pizza era perfettamente ed adeguatamente lievitata ho acceso il forno a 180 gradi, sopra e sotto, per circa 30 minuti.
Tolta la pizza dal forno ho messo un pò di origano ed un altro pò di olio. Il risultato?
Eccolo:




La pizza é risultata alta tre cm e morbidissima!
Buon appetito




Nessun commento:

Posta un commento