OGNI POLITICA DOVRA' PIEGARE LE GINOCCHIA DAVANTI ALLA MORALE.
IMMANUEL KANT

Cicerone:
(106 a.C. 43 a.C. )

"Le finanze pubbliche devono essere solide, il bilancio deve essere equilibrato, il debito pubblico deve essere ridotto, l'arroganza dell'amministrazione deve essere combattuta e controllata, e gli aiuti ai paesi stranieri devono essere ridotti affinché Roma non fallisca. Le persone devono ancora imparare a lavorare invece di vivere con l'assistenza pubblica. »


IL MEGLIO E' NEMICO DEL BENE!!

CONTRA FACTUM NON VALET ARGUMENTUM !!!

CHI STA AL POTERE PRENDE I GERMI DEL POTERE ( Massimo Giletti )

QUANTO E’ BELLA GIOVINEZZA CHE SI FUGGE, TUTTAVIA CHI VUOL ESSER LIETO SIA DI DOMAN NON V’è CERTEZZA

Donne e giovinetti amanti, viva Bacco e viva Amore! Ciascun suoni, balli e canti! Arda di dolcezza il core! Non fatica, non dolore!

Due strofe dal " trionfo di bacco ed arianna" di LORENZO de' medici


SE VUOI ASCOLTARE LE CANZONI E LE ROMANZE DI UNA VOLTA CLICCA SU



PROPOSTE DI CUCINA DAL WEB ( per conoscerle cliccaci su )


mercoledì 7 ottobre 2020

 

RAGU’ CON SALSICCIA

 

INGREDIENTI: SALSICCIA: 5 CAPI DI QUELLA GROSSA – CIPOLLA: META’ DI UNA MEDIO GRANDE – SEMI DI FINOCCHIETTO: MEZZO CUCCHIAINO – AGLIO: UNO SPICCHIO – SEDANO: UN GAMBO – OLIO EVO: MEZZO BICCHIERE DA VINO – DOPPIO CONCENTRATO DI POMODORO MUTTI: UNA CONFEZIONE DA 440 GR.- PEPERONCINI PICCANTI: UNO A DUE A SECONDA DELLA GRANDEZZA E DEL GUSTO PERSONALE – VINO ROSSO: MEZZO BICCHIERE.

 

TEMPO 120 MIN. – DIFFICOLTA’: FACILE – DOSI: NON SPECIFICATE

 

Le prime giornate di tempo incerto e nuvoloso ci spingono ai fornelli e se abbiamo un po’ di fantasia e qualche piccola scorta in casa ci si può sbizzarrire per la gioia principalmente del cuoco!

In un tegame di acciaio versare l’olio e subito dopo la cipolla, il sedano tritati e cominciare a soffriggerli a fuoco moderato. Dopo una decina di minuti aggiungere l’aglio,i peperoncini ed i semini di finocchietto. Dopo cinque minuti aggiungere la salsiccia ( non salamelle ) privata della budella e stemperata dapprima su di un piatto. Cuocere a fuoco moderato fin quando la salsiccia sembrerà ben cotta. Sfumare col vino rosso. Non aggiungere sale perché la salsiccia è salata di per sé. Sfumato il vino aggiungere il doppio concentrato di pomodoro MUTTI ( speriamo che la MUTTI legga il mio blog e mi mandi una bella confezione del doppio concentrato per la pubblicità ) e,  dopo averlo ben distribuito nel tegame, aggiungere acqua calda pari alla quantità contenuta in tra scatole di concentrato. Rimestare e cuocere per circa un’ora a fuoco delicatissimo fin quando non appariranno in superfice deliziose chiazze di olio con il grasso della salsiccia. Condire ogni tipo di pasta corta fresca o secca spolverandola con generose quantità di pecorino meglio in compagnia con ricotta dura o “ squanta “ ( Viva la Puglia possibilmente del NORD ( leggi Foggia )!

 

Nessun commento:

Posta un commento