OGNI POLITICA DOVRA' PIEGARE LE GINOCCHIA DAVANTI ALLA MORALE.
IMMANUEL KANT

Cicerone:
(106 a.C. 43 a.C. )

"Le finanze pubbliche devono essere solide, il bilancio deve essere equilibrato, il debito pubblico deve essere ridotto, l'arroganza dell'amministrazione deve essere combattuta e controllata, e gli aiuti ai paesi stranieri devono essere ridotti affinché Roma non fallisca. Le persone devono ancora imparare a lavorare invece di vivere con l'assistenza pubblica. »


IL MEGLIO E' NEMICO DEL BENE!!

CONTRA FACTUM NON VALET ARGUMENTUM !!!

CHI STA AL POTERE PRENDE I GERMI DEL POTERE ( Massimo Giletti )

QUANTO E’ BELLA GIOVINEZZA CHE SI FUGGE, TUTTAVIA CHI VUOL ESSER LIETO SIA DI DOMAN NON V’è CERTEZZA

Donne e giovinetti amanti, viva Bacco e viva Amore! Ciascun suoni, balli e canti! Arda di dolcezza il core! Non fatica, non dolore!

Due strofe dal " trionfo di bacco ed arianna" di LORENZO de' medici


SE VUOI ASCOLTARE LE CANZONI E LE ROMANZE DI UNA VOLTA CLICCA SU



PROPOSTE DI CUCINA DAL WEB ( per conoscerle cliccaci su )


sabato 10 ottobre 2020

 

MEZZE MANICHE AL RAGU’ DI CALAMARETTI

 


INGREDIENTI: CALAMARETTI MEDIO PICCOLI:500 GR. – POMODORI PICCADILLY: 500 GR. – FUNGHI CHAMPIGNON: TRE GRANDI – CIPOLLA PICCOLA E BIANCHA: UNA – PREZZEMOLO: UN BEL CIUFFO – AGLIETTO: UNO PIUTTOSTO GRANDE – OLIO EVO: SEI CUCCHIAI – PEPERONCINO PICCANTE: UNO – SALE E PEPE: QB. – MEZZE MANICHE: 300 GR. – VINO ROSE’ 

TEMPO 120 MIN. – DIFFICOLTA’: FACILE – DOSI PER 3 PERSONE. 

Altro aiuto da San Francesco Caracciolo patrono delle Due Sicilie e dei cuochi italiani. Spero sempre nel suo aiuto  diverso da quello prestato al Regno delle Due Sicilie!!!

Ecco il racconto!

Ho pulito per bene i calamaretti piccoli e freschi separando le teste dalle sacche e mettendo il tutto in una zuppiera.

Nel frattempo ho messo a bollire in pochissima acqua e per cinque o sei minuti i pomodori piccadilly. Li ho tolti dall’acqua bollente e li ho tuffati in acqua fredda, li ho pelati facilmente e li ho sistemati in una zuppiera disfacendoli poi con le mani.

In un tegame ho messo l’olio ed una generosa quantità di prezzemolo ed aglio tritati al momento. Ho lasciato da parte  solo un po’ di prezzemolo  per la guarnizione del piatto.

Al suo primo profumino ha aggiunto i calamaretti, rimestando e cuocendo a fuoco moderato. Dopo una decina di minuti ho aggiunto la cipolla tritata, il peperoncino ed i funghi champignon affettati. Ho regolato di sale ed ho sfumato col vino rosé ( che avevo in casa, altrimenti sarebbe stato  indicato il vino bianco secco ).Ho continuato la cottura sempre a fuoco moderato per una decina di minuti dopo di che ho aggiunto i pomodori cuocendo il tutto per circa 40 minuti fin quando il sugo non si é ridotto più o meno della metà.  Ho aggiunto metà del  prezzemolo messo da parte.

Ho cotto normalmente le mezze maniche, le ho tolte leggermente al dente e tuffate nel tegame del sugo,ho aggiunto l’altra metà del prezzemolo ed  un pizzico di pepe servendo e ringraziando San Francesco Caracciolo!!

Nessun commento:

Posta un commento