OGNI POLITICA DOVRA' PIEGARE LE GINOCCHIA DAVANTI ALLA MORALE.
IMMANUEL KANT

QUANTO E' BELLA GIOVINEZZA
CHE SI FUGGE, TUTTAVIA
CHI VUOL ESSER LIETO SIA
DI DOMAN NON V'è CERTEZZA

SEZIONE DEDICATA AL MIO DIARIO, SE VUOI CONSULTARLA CLICCA SU:

il mio diario ( PENSIERI IN LIBERTA' )

SE VUOI ASCOLTARE LE CANZONI E LE ROMANZE DI UNA VOLTA CLICCA SU

giovedì 12 aprile 2018


Quousque tandem abutere, Berlusconi, patientia nostra?

Alla sua età dovrebbe frequentare i parchi pubblici per nutrire i piccioni ed invece è ancora in pista come Marc Marquez! I suoi estimatori continuano a…menare il torrone! Chi ha lasciato Forza Italia o i PDL ha fatto una brutta fine precipitando verso percentuali irrilevanti. Il vegliardo non si è ancora accorto che queste percentuali sono alla sua portata ed il suo compagno antagonista invece ne raggiunge altre molto interessanti tanto da pensare di conquistare la leadership del centro destra. La politica è l’arte del compromesso, solo chi conquista la maggioranza può realizzare quello che in campagna elettorale ha promesso; nella situazione attuale i tre vincitori M5S, LEGA E COLAZIONE DEL CENTRODESTRA da soli non possono fare nulla, si deve per forza trovare una via di intesa rinunciando ad alcune stravaganti promesse elettorali. Il buon vegliardo dovrebbe capire che se si andasse a nuove elezioni prenderebbe forse i voti della sua famiglia e se dovesse andare bene quelle dei suoi dipendenti. Ed allora? Allora dovrebbe dire a Salvini di fare un compromesso anche sui nomi, rinunciando alla poltrona di primo ministro in favore di uno dei suoi gradito ai grillini o meglio ancora in favore di un esponente dei 5 Stelle che non sia Di Maio giusto per la sceneggiata di una resa onorevole. Queste rinunce dovrebbero poi essere equilibrate con incarichi ministeriali appropriati! La stampa pre elettorale ci ha presentato Di Maio e Salvini come due ragazzotti inadatti a governare un paese semi disastrato come il nostro evitando di aggiungere che dietro queste persone potrebbero esserci fior di economisti, giuristi ecc.ecc. nonostante ciò questi due ragazzotti hanno dato filo da torcere ai loro competitori. Detto questo nel campo del centrosinistra le cose non vanno meglio, anzi! Il disarcionato Granduca di Toscana dietro le quinte trama nel buio e pensa ancora di poter dire e fare quello che dicendo e facendo lo ha condotto alla sconfitta storica. Decide, impone, propone ( forse meno ) detta le sue condizioni fidando nella incondizionata fedeltà della pattuglia dei suoi estimatori e nella inerzia dei suoi negazionisti!! Mi meraviglio moltissimo che nonostante la sconfitta incredibile ci siano ancora seguaci pronti a dare la vita per seguire il capo molto generoso. Mi piacerebbe assistere invece in una guerra aperta, chiamando le cose con il loro nome, indicando episodi che renderebbero incompatibile  il ricoprire ogni pubblica funzione, mentre anche da questa parte ci sono esponenti che si comportano come quelli che in parlamento asserirono che Karima El Marough in arte Ruby Rubacuori fosse la nipote di Hosni Mubarak ex Presidente dell’Egitto!
Il Granduca preferisce stare nell’ombra per tramare con il motto “ Enrico sta sereno “ mentre se il PD cominciasse almeno a discutere con i 5 Stelle potrebbe dar vita ad un governo con un programma minimo condivisibile che se avesse poi l’opportunità di sopravvivere a se stesso condannerebbe all’oblio Matteo Renzi del tutto inutile !
Da sempre la ragion di Stato è stata determinante, quindi un governo PD M5S sarebbe auspicabile e le due anime nel cammino comune correggerebbero le proprie…esagerazioni. Il senso di responsabilità emergente sarebbe poi di ottimo auspicio per le future competizioni elettorali.
Credo che allo stato attuale il problema da risolvere sia la sopravvivenza dei vegliardi e degli sconfitti che se ne infischiano dei gravi problemi che ci assillano e che ci assilleranno.

Nessun commento:

Posta un commento