OGNI POLITICA DOVRA' PIEGARE LE GINOCCHIA DAVANTI ALLA MORALE.
IMMANUEL KANT

QUANTO E' BELLA GIOVINEZZA CHE SI FUGGE TUTTAVIA !
CHI VUOL ESSER LIETO SIA DI DOMAN NON V'è CERTEZZA

SEZIONE DEDICATA AL MIO DIARIO, SE VUOI CONSULTARLA CLICCA SU:


SE VUOI ASCOLTARE LE CANZONI E LE ROMANZE DI UNA VOLTA CLICCA SU

venerdì 6 giugno 2014

ANCORA SULLA CORRUZIONE


Ieri sera in Commissione Giustizia al Senato il sottosegretario alla Giustizia Cosimo Ferri (in quota centrodestra) ha chiesto ed ottenuto (parere contrario del Movimento 5 Stelle) di sospendere all'ultimo minuto la votazione dell'atteso provvedimento su corruzione,auto-riciclaggio e falso in bilancio con Nitto Palma (Forza Italia) che ha chiesto di parlare e mettere in calendario la...responsabilità civile dei magistrati!

Conveniunt rebus nomina saepe suis. Galan probabilmente avrebbe dovuto chiamarsi Galantuomo, ma forse non essendo poi tanto sicuri  in fieri  si è preferito tagliare a metà il cognome facendolo diventare semplicemente Galan!

 La signora Sandra, consorte di Giancarlo ha detto che sono tutte chiacchiere i soldi per il restauro della loro villetta campagnola e che lei paga ben due mutui. Non lo metto in dubbio. Mi piacerebbe sapere con quali soldi sei i suoi oppure i miei.
Preoccupato da quanto innanzi esposto ho pensato bene di proporre un disegno di legge. 



PROPOSTA DI  DISEGNO DI LEGGE

Allo scopo di disciplinare il passaggio di dazioni da un soggetto datore ad un altro prenditore viene presentato il seguente disegno di legge articolato nel modo seguente:

DELLA CONCUSSIONE, CORRUZIONE, PECULATO ED ALTRI REATI ASSIMILABILI.

Art. 1 Dalla data della pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale della Repubblica Italiana vengono abrogati gli articoli del codice penale dal n. 318 al n. 328 e sostituiti dai seguenti.

Art. 2 I reati in questione in ottemperanza a quanto indicato all’art 13 della Costituzione Italiana  ( della libertà personale ) vengono derubricati in abitudini poco esemplari tali da richiedere un’attenta valutazione da parte dei servizi sociali.

Art. 3 Il passaggio di contributi per l’esercizio democratico di attività pubblica, comunemente chiamato “ mazzetta “ può essere effettuato nei giorni feriali dalle ore 6,30 alle ore 8, 30 e dalle ore 21,30 alle ore 22,30 e questo per non creare ingorghi e difficoltà nella eventuale identificazione dei partecipanti.

Art. 4 In ottemperanza alle norme comunitarie il contenitore, comunemente denominato “ busta “ deve avere le seguenti misure: altezza cm 25 larghezza cm 40 e la chiusura deve essere assicurata da colla biologica allo scopo di non procurare danni alle papille gustative del datore. In caso contrario sarà cura del Ministero della Salute compiere accertamenti.

Art. 5 Nel caso in cui per faciloneria o distrazione nei passaggi di euro, comunemente detti documenti, la magistratura inquirente è chiamata ad intervenire evitando di utilizzare strumenti di video registrazione e di intercettazione telefonica per non invadere la privacy degli scambisti.

Art. 6 Nel caso in cui la magistratura riesca ad identificare gli scambisti e l’oggetto dello scambio si procederà a celebrare un processo che tuttavia non potrà avere un termine di prescrizione   superiore ai 30 giorni lavorativi a partire dal momento in cui il Procuratore Generale avrà affidato l’indagine al suo sostituto. Questo affinché la Giustizia colpisca senza indugi  e velocemnete i colpevoli nel supremo interesse del popolo italiano!

Art 7. Al sostituto procuratore viene riconosciuto un periodo di giorni 15 di ferie pagate allo scopo di assicurargli tranquillità di spirito e quindi maggiore impegno nel perseguire i reati. Ovviamente i 15 giorni saranno scalati dai termini della prescrizione.

Art. 8 Nel caso in cui si arrivi al giudizio dei terzo grado, il solo che possa stabilire l’innocenza o la colpevolezza degli indagati, la pena per i reati che ci occupano sarà di anni due di reclusione oltre al pagamento delle spese di giustizia, ovviamente applicando una consistente rateizzazione.

Art. 9 Vigente l’indulto di tre anni, al condannato sarà riconosciuto un credito di anni uno da utilizzare per gli eventuali futuri problemi con la giustizia.

Il seguente disegno di legge viene presentato alla Commissione Giustizia secondo le procedure prescritte e successivamente inviato per la  discussione in aula.
La pubblicazione avverrà ad opera del Ministro della giustizia e consiste tecnicamente nell'inserzione del testo nella Raccolta ufficiale degli atti normativi della Repubblica italiana e nella pubblicazione dello stesso nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.

La legge entra in vigore - e diviene quindi obbligatoria per tutti - il quindicesimo giorno successivo alla sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale, a meno che la legge stessa non prescriva un termine minore o maggiore. La data della legge è quella del decreto di promulgazione, il numero quello della sua inserzione nella Raccolta ufficiale.

Da Villa Serena lì 6 giugno 2014

Nessun commento:

Posta un commento