OGNI POLITICA DOVRA' PIEGARE LE GINOCCHIA DAVANTI ALLA MORALE.
IMMANUEL KANT

Cicerone:
(106 a.C. 43 a.C. )

"LE FINANZE PUBBLICHE DEVONO ESSERE SOLIDE, IL BILANCIO DEVE ESSERE EQUILIBRATO, IL DEBITO PUBBLICO DEVE ESSERE RIDOTTO, L'ARROGANZA DELL'AMMINISTRAZIONE DEVE ESSERE COMBATTUTA E CONTROLLATA, E GLI AIUTI AI PAESI STRANIERI DEVONO ESSERE RIDOTTI AFFINCHÉ ROMA NON FALLISCA. LE PERSONE DEVONO ANCORA IMPARARE A LAVORARE INVECE DI VIVERE CON L'ASSISTENZA PUBBLICA.

La dittatura perfetta avrà sembianza di democrazia. Una Prigione senza muri nella quale i prigionieri non sogneranno di fuggire. Un sistema di schiavitù dove, grazie al consumo e al divertimento, gli schiavi ameranno la loro schiavitù. Aldous Huxley

NON E' UNA COLPA DESIDERARE UN ATTIMO DI PACE ALMENO AL TRAMONTO DELLA VITA. ( JOHN LE CARRE' )


IL MEGLIO E' NEMICO DEL BENE!!

CONTRA FACTUM NON VALET ARGUMENTUM !!!


QUANTO E’ BELLA GIOVINEZZA CHE SI FUGGE, TUTTAVIA CHI VUOL ESSER LIETO SIA DI DOMAN NON V’è CERTEZZA



SE VUOI ASCOLTARE LE CANZONI E LE ROMANZE DI UNA VOLTA CLICCA SU



PROPOSTE DI CUCINA DAL WEB ( per conoscerle cliccaci su )


sabato 19 dicembre 2020

 

L'EPILOGO

Tutto è compiuto! Poco prima delle ore otto del 18 dicembre mia moglie Annamaria ha smesso di soffrire dopo una lunga, lunghissima agonia.

Uscendo dalla chiesa dove si sono svolti i funerali ho riflettuto sulle parole con le quali si comunica il decesso di un congiunto.

Si può dire: Annamaria non c’è più, oppure Annamaria è morta!

Vi è una sottile differenza, dicendo che è morta si pensa che lei sia ancora tra di noi anche se in forma diversa; dicendo invece che “ non c’è più”  si pensa che la defunta sia celata ai nostri occhi allontanandosi materialmente e con tutto quello che resta del suo corpo.

Ho guardato, standole vicino, tanto tempo il viso sereno e rilassato di mia moglie, aspettavo forse di vederla muovere, alzarsi a sedere e dirmi che tutto era uno scherzo!

Era bellissima anche nel sua nuova condizione. Tanto bella che sembrava impossibile fosse morta.

Terminata la cerimonia, il furgone con la bara coperta di rose gialle che lei tanto amava  ha svoltato l’angolo sottraendosi alla mia vista. Dov’è Annamaria? Non c’è più e mai più  sarà visibile ai miei occhi. L’amore della mia vita è diventata una cosa, sia pur preziosa, da sistemare su uno scaffale!

Comincio a rivedere tutti i momenti belli della vita con lei, solo quelli belli che affiorano come schiuma nel mare odoroso di salsedine che purtroppo il vento spingerà al largo. Io rincorrerò questi ricordi indelebili, a loro mi aggrapperò per tentare di vivere una vita da solitario, lunga non so quanto, ma sicuramente molto più lunga rispetto a quella desiderata per raggiungere prima possibile mia moglie con la quale ho vissuto oltre sessanta anni di vita in comune. Insieme, immuni da tristezze e malattie vivremo un tempo sconfinato ed eterno! 

Amore mio, riposa in pace!                                                                  

3 commenti:

  1. È terribile la sofferenza, insopportabile. Non sarà più lo stesso. Ma lei ora non soffre più e anche tu papà potrà finalmente riposarti un po'. Mancherà a tutti, pregi e difetti inclusi. Mamma, moglie, marchesa 😍. Ciao mamma proteggici da lassù. Pat

    RispondiElimina
  2. Un abbraccio affettuoso a te lello, amico mio, e a tutti tuoi cari.

    Ermanno

    RispondiElimina
  3. Ciao Lello. Un abbraccio a te, alle tue figlie, ai tuoi nipoti. Una vita insieme, una presenza ed un sorriso unici. Avete sofferto tanto negli ultimi anni ma questa sappiamo che non è una liberazione. Tuttavia Lei veglierà su di te e ti accompagnerà ancora per lungo tempo. Ancora un abbraccio. Luca e Cristina con Elena e Matteo

    RispondiElimina