OGNI POLITICA DOVRA' PIEGARE LE GINOCCHIA DAVANTI ALLA MORALE.
IMMANUEL KANT

giovedì 19 ottobre 2017

DUE PICCIONI CON UNA FAVA !


Due fatti hanno tenuto banco in questi ultimi giorni: le dichiarazioni di violenze sessuali subite qualche decennio fa  da star e starlette e le note e tristi vicende parlamentari .
Onde evitare fraintendimenti dichiaro con forza che la violenza, ogni forma di violenza deve essere combattuta con determinazione ed il colpevole punito severamente senza concedere attenuanti di sorta. Ho sentito alcune volte il delinquente affermare che è se  vero che ha stuprato  è altrettanto vero che quando era un fanciullino innocente lo fu anche lui! Forse tutto ciò avrà una valenza psicologica che tuttavia dovrebbe essere indirizzata verso la volontà di vendetta nei confronti degli stupratori in genere e non verso le nuove e potenziali vittime.
Quello che voglio dire è che questa ondata di racconti di violenze subite tanti anni fa mi sa tanto di un modo di mettersi in luce affermando la propria esistenza forse appannata dall’età che inesorabilmente avanza. Dopo venti anni si accusa l’orco Harvey Weinstein che aveva l’accertata e notissima abitudine si intrattenersi sessualmente con le aspiranti attrici per favorirle nella carriera. La violenza non era fisica ma psicologica: vuoi lavorare, vuoi diventare una  star internazionale allora vieni a cena da me in camera da letto e vediamo quali parti assegnarti in considerazione della tua …gentilezza!! Alcune vittime predestinate si ritraevano pensando di sbarcare il lunario affidandosi essenzialmente alle loro capacità, mentre altre che volevano correre velocemente saltando gli ostacoli si prestavano a soddisfare le voglie del loro pigmalione! Questa è una scoperta tardiva di oltre duemila anni non bisogna essere ipocriti pensando diversamente. Con questo non voglio giustificare nessuno, il ricatto in ogni caso è  deplorevole ed evidente e deve essere condannato senza se e senza ma! Il problema secondo me e la…direzione di marcia. L’orco va dalla vittima o la vittima va da lui? Siamo proprio sicuri che la direzione di marcia sia sempre la prima ? Nei vangeli è scritto che lo spirito è forte, ma la carne è debole. Che bello sarebbe il mondo in cui le persone possano essere valutate per le loro capacità lavorative piuttosto che dal loro aspetto fisico o dalla propensione a concedersi scavalcando  per altro la fila di concorrenti pazientemente in attesa. Il mondo del cinema è stracolmo di persone che hanno usato il proprio corpo per raggiungere la notorietà ed il benessere senza alcuna differenza di sesso. L’elenco di uomini che si sono prostituiti è molto lungo, alcuni sono diventati famosissimi pagando un prezzo che per molti non era affatto caro.
Una persona  che dopo venti anni racconta uno stupro aggiungendo che vuole lasciare il bel paese come se fosse ancora inseguita da una banda di stupratori credo stia recitando una parte in commedia. Buon per lei e tanti auguri, ma dove va a stabilirsi in un posto destuprizzato?
L’altro argomento che mi ha colpito è l’ennesima ritrattazione delle promesse fatte. Gentiloni – Paolo il freddo – ha sempre dichiarato che non avrebbe mai  posto la fiducia sulla legge elettorale che non è competenze del governo, ma del Parlamento ed invece l’ha posta e su una legge fatta apposta per annientare il primo partito in Italia che secondo i sondaggi è il 5 Stelle. Non a caso tutti gli altri partiti sono stati concordi. Tutti contro uno! Bella forza !! Alcuni giornalisti importanti hanno dichiarato che questa legge elettorale, che per altro deve ancora passare al vaglio del Senato, è al limite dell’eversione !! Viva la democrazia !
Altra nefandezza parlamentare è stata la votazione di una mozione presentata da una deputatessa molto vicina a Maria Elena con la quale si indicava nell’attuale Governatore Visco l’unico responsabile delle tragedie bancarie degli ultimi decenni!  E la Consob dove la mettiamo ? Il ducetto ferroviario ha organizzato tutto questo per dirottare l’interesse vendicativo sulla Banca d’Italia nella persona del suo Governatore, evitando di farlo convergere sulla Banca Etruria. Credo che il Granduca la notte non dorma per pensare a cosa altro  combinare per far del male a se stesso, al Paese ed al suo Partito Drammatico !!!!!!! ( avete letto bene: DRAMMATICO )
Nella mia lunga carriera bancaria ho notato che la Banca d’Italia, che tuttavia annovera tra i suoi dirigenti il fior fiore della intellighenzia economica e finanziaria, è quasi sempre intervenuta con dichiarazioni e prese di posizioni a posteriori. L’ho definita come un grande medico legale che arriva sul posto, osserva il cadavere e accerta il modo inequivocabile col quale  il defunto è stato spedito al Creatore. Di medici generici preposti alla cura o alla profilassi nessuna traccia visibile. Detto questo non ho mai visto un pronunciamento parlamentare contro un Governatore della Banca d’Italia ancora nell’esercizio delle sue funzioni anche se in scadenza. Una volta il governatore era a vita, oggi ha un periodo di sei anni. Il compito di nominare il governatore spetta al governo ed al Presidente della Repubblica. Cosa centra la Camera dei deputati? Cui prodest? Cherchez la femme! Maria Elena ? Chi lo sa! Pensando a male si fa peccato, ma spesso si indovina !!!

Nessun commento:

Posta un commento