OGNI POLITICA DOVRA' PIEGARE LE GINOCCHIA DAVANTI ALLA MORALE.
IMMANUEL KANT

QUANTO E' BELLA GIOVINEZZA
CHE SI FUGGE, TUTTAVIA
CHI VUOL ESSER LIETO SIA
DI DOMAN NON V'è CERTEZZA

SEZIONE DEDICATA AL MIO DIARIO, SE VUOI CONSULTARLA CLICCA SU:

il mio diario ( PENSIERI IN LIBERTA' )

SE VUOI ASCOLTARE LE CANZONI E LE ROMANZE DI UNA VOLTA CLICCA SU

venerdì 14 novembre 2014

SPEZZATINO DI AGNELLO E TACCHINO

INGREDIENTI: SOPRACOSCIA DI TACCHINO: 700 GR. - AGNELLO:400 GR. - VINO ROSSO: DUE BICCHIERI DA VINO - CONCENTRATO DI POMODORO: UN CUCCHIAIO - POLPA DI POMODORO: UNA SCATOLA DA 400 GR. - OLIO: UN BICCHIERE DA VINO SCARSO - AGLIO: DUE SPICCHI - ROSMARINO: UNA CIMETTA - SALVIA: TRE O QUATTRO FOGLIE PIUTTOSTO GRANDI - CAROTA,CIPOLLA E SEDANO TRITATI: DUE CUCCHIAI CAD. - BRODO VEGETALE: DUE O TRE MESTOLI

TEMPO 180 MINUTI -       DIFFICOLTA’ : FACILE -      DOSI PER 7 PERSONE      


Eliminare la pelle ed il grasso evidente del tacchino. Usare la parte terminale delle cosce dell'agnello. Ridurre in pezzi molto grossolani il tacchino eliminando il femore. In un capace tegame anti aderente versare le carni e porre a fuoco vivace senza aggiungere grassi di sorta. Dopo una decina di minuti versare il vino e lasciar ridurre. Togliere le carni dal fuoco e deporle in un piatto. Eliminare tutto il sugo che si è formato nel tegame, versare l'olio e gli spicchi di aglio e riporre al fuoco  moderato iniziando una lunga cottura. Aggiungere il rosmarino e la salvia al centro del tegame in modo che non brucino. Dopo trenta minuti all'incirca  aggiungere il concentrato di pomodoro e dopo altri dieci minuti la polpa di pomodoro. Dopo cinque minuti versare due mestoli di brodo e continuare la cottura a fuoco moderatissimo fin quando le carni risulteranno morbide. Consumare lo spezzatino accompagnandolo con una bella polenta o con il puré di patate. Dal momento che la cottura sarà molto lunga il fuoco deve essere assolutamente al minimo pur consentendo la bollitura.

Nessun commento:

Posta un commento