OGNI POLITICA DOVRA' PIEGARE LE GINOCCHIA DAVANTI ALLA MORALE.
IMMANUEL KANT

QUANTO E' BELLA GIOVINEZZA
CHE SI FUGGE, TUTTAVIA
CHI VUOL ESSER LIETO SIA
DI DOMAN NON V'è CERTEZZA

SEZIONE DEDICATA AL MIO DIARIO, SE VUOI CONSULTARLA CLICCA SU:

il mio diario ( PENSIERI IN LIBERTA' )

SE VUOI ASCOLTARE LE CANZONI E LE ROMANZE DI UNA VOLTA CLICCA SU

venerdì 29 agosto 2014

ORRORE SENZA FINE

Era da tempo che volevo commentare la situazione interna ed internazionale e non sapendo da che parte cominciare mi sono rifugiato nella ricetta  di un ragù pugliese di nuova fattura che per un po’ non mi ha fatto pensare ad altro. A conti fatti mi è sembrata una mezza vigliaccata. Altrove si sgozza e tu pensi a mangiare, mi son chiesto. Mi sono un po’ vergognato.
Certo ci sono stati in passato crimini atroci tipo le Foibe, il massacro di Katyn con ventiduemila polacchi sterminati con un colpo alla nuca, i campi di sterminio in Germania, il massacro di Srebrenica, ma vedere e sapere che innocenti vengono decapitati seguendo un macabro cerimoniale mi sconvolge oltre ogni dire.
Al limite posso concepire l’eliminazione fisica del nemico presunto o vero che sia, ma l’atrocità della cerimonia in nessun caso è ammissibile.
Ho visto una colonna di soldati curdi – iracheni denudati ed in marcia nel deserto  verso la morte, fortunati loro, con un colpo alla nuca e non trovo le parole giuste per condannare questo atto esecrabile. Vorrei dire “ bestiale “ ma penso di offendere le povere bestie che, raffrontate con questi assassini, mi sembrano tutte tortorelle comprendendo anche leoni e coccodrilli.
Cosa si può fare sapendo che tre milioni di profughi scappano dalla guerra lasciando tutto, proprio tutte le povere cose che possedevano. Donne, vecchi e bambini spauriti in marcia a piedi nelle lande desolate in cerca di un posto presumibilmente sicuro, lontano dai tagliatori di teste e dagli stupratori.
A vedere come sono cambiate le cose penso che sia stato un gravissimo errore eliminare Saddam e Gheddafi, dittatori si, ma assolutamente meno pericolosi di questi assassini mascherati di nero.
 Proviamo ad immaginare se anche Bashar al Assad fosse eliminato quale altra grave ed incontrollata tragedia si abbatterebbe sui poveri resti di quel paese!
Nei paesi che ospitano tagliatori di teste in fieri, stupratori di inermi giovinette non si devono abbattere le dittature, ma instaurare colloqui e scegliere la via politica anche se difficile da perseguire.
La guerra nella striscia di Gaza è stata sospesa, sperando che la tregua sia definitiva. Il numero delle vittime innocenti supera le duemila persone. Sangue innocente !
Due giorni fa si sono incontrati il presidente della Russia Vladimir Putin e quello ucraino Poroshenko convenendo che sarebbe stato bello ed auspicabile fermare i massacri, ma il giorno dopo lo Zar conquistatore entra in Ucraina con una formazione di carri armati ed installa postazioni di artiglieria.
Poroschenko chiede aiuto all’Europa che pensa ai suoi affari con Mosca, alla dipendenza dal gas russo e cincischia. Minaccia con Obama di inasprire le sanzioni  contro la Russia che a sua volta pensa di chiudere i rubinetti del gas lasciandoci al freddo il prossimo inverno. I nostri interscambi con la Russia non sono notevoli – gas a parte . ma i ricconi russi si asterranno dal venire a comperare qualcosa in Italia. La Nato non può fare altro che rafforzare le linee di difesa ai confini dell’est e così si è già iniziata la corsa agli armamenti.
Cosa mai potrebbe accadere se la Russa invadesse anche una repubblica baltica? Non voglio nemmeno pensarci. Ci troveremmo nel bel mezzo di un conflitto medio orientale  ed Europa dell’Est.

Io penso che l’occidente intero non possa far finta di niente pensando che gli sgozzamenti vadano considerati “ effetti collaterali “. Qualcosa occorre fare anche eliminando le cellule dormienti o meno che calpestano il suolo del nostro Paese.

Nessun commento:

Posta un commento