OGNI POLITICA DOVRA' PIEGARE LE GINOCCHIA DAVANTI ALLA MORALE.
IMMANUEL KANT

giovedì 16 novembre 2017

LE ITALICHE DIMISSIONI, QUESTE SCONOSCIUTE!

In Italia la piramide del gioco più bello del mondo, a mio avviso, il calcio vede all’apice il CONI, poi scendendo scendendo, la Federazione Gioco Calcio, l’allenatore, i giocatori, i presidenti dei vari club di serie A e B ed infine, ultimi in tutti i sensi i tifosi, quelli veri, appassionati del bel gioco e non quelli che lanciano in campo di tutto perfino i tifosi avversari!
Detto questo il dominus è il capo della Federazione Gioco Calcio pro tempore che attualmente è Carlo Tavecchio! Da dove è piovuto un simile signore? Piovuto forse no, ma messo al suo posto si e da chi? Dai presidenti dei club di serie A e B, probabilmente capeggiati o indirizzati dal presidente della Lazio, mister Claudio Lotito. Tra i compiti principali del signor Tavecchio è quello di indirizzare il fiume di soldi verso le società di serie A e B a suo insindacabile giudizio. Ne discende il principio che se io ti sponsorizzo e ti metto alla testa del fiume di danaro necessariamente ed ovviamente posso fare affidamento su una certa benevolenza. Solo nel calcio? No, in Italia dappertutto!
Ma chi era Tavecchio? Un gaffeur ( mica tanto ) che dileggiò Opti Pobà,  giocatore della Lazio, affermando che prima di venire in Italia mangiava banane ( come le scimmie ). Per questo ebbe una sospensione  di sei mesida parte della FIFA. Tre anni orsono affermò che la sede della Lega è stata comperata da un ebreaccio ( sic ). Lui non ha nulla contro gli ebrei del resto come il suo sponsor principale Claudio Lotito che per riparare il danno di immagine causato da coloro che dileggiarono Anna Frank, si recava alla Sinagoga di Roma dicendo al suo entourage “ andiamo a fare sta sceneggiata “
Tavecchio è stato condannato per alcuni reati forse non tanto gravi da ottenere la “ non menzione “ per cui formalmente rimaneva un’ottima persona. Bene tutti questi meriti lo hanno reso idoneo a ricoprire una carica importante in seno alla Federazione, mentre in altre parti del mondo non gli avrebbero affidato alcunché. Ma siamo italiani e…pecunia non olet!
Dopo il disastro ai mondiali la logica e soprattutto la dignità ( nelle scuole dovrebbe essere insegnata al pari della sessualità ) avrebbe dovuto suggerire le dimissioni al Tavecchio ed al suo prescelto Giampiero Ventura ( stavo per scrivere Sventura ), ma siamo sempre in Italia e questo nun se po’ fa !
In questi giorni si sta scegliendo la sede per l’Agenzia del Farmaco e l’Italia sembra essere in pole position anche per meriti sulla ricerca. Un fiore all’occhiello è rappresentato dalla produzione in larga scala della famosa pomata “ CULFIX 100 mg “ quasi invisibile, per uso topico nel senso che si può spalmare con un energico massaggio sulle rosee chiappe dei dirigenti pubblici e privati senza alcuna distinzione. Questa pomata assicura la tenace adesione delle dirigenziali chiappe ad ogni poltrona tanto che nel caso di uno spostamento del dirigente da una funzione o sede ad un’altra, la poltrona risulterà perfettamente integrata con le chiappe dirigenziali!
Evidentemente Tavecchio e Ventura hanno avuto un campione gratuito di CULFIX e lo hanno usato con grande beneficio. Questa miracolosa pomata era già stata usata in via compassionevole per una nutrita schiera di politici e politicanti tanto da eradicare il virus delle dimissioni!
Se avanzo, seguitemi, chi si ferma è perduto, chi si dimette è un coglione ( scusate il francesismo )

Nessun commento:

Posta un commento