OGNI POLITICA DOVRA' PIEGARE LE GINOCCHIA DAVANTI ALLA MORALE.
IMMANUEL KANT

QUANTO E' BELLA GIOVINEZZA
CHE SI FUGGE, TUTTAVIA
CHI VUOL ESSER LIETO SIA
DI DOMAN NON V'è CERTEZZA

SEZIONE DEDICATA AL MIO DIARIO, SE VUOI CONSULTARLA CLICCA SU:

il mio diario ( PENSIERI IN LIBERTA' )

SE VUOI ASCOLTARE LE CANZONI E LE ROMANZE DI UNA VOLTA CLICCA SU

domenica 24 aprile 2016

RISO, PATATA E COZZE

INGREDIENTI: QUATTRO PATATE - COZZE: 1 KGR. – RISO: POCO PIU’ DI UNA MANCIATA – FORMAGGIO PECORINO: 150 GR . – OLIO EVO: UN BICCHIERE DA ACQUA – PREZZEMOLO: TRE CUCCHIAI TRITATO – CIPOLLA: DUE CUCCHIAI TRITATA – AGLIO: UNO SPICCHIO

TEMPO: 90 MINUTI ( compresa la pulizia delle cozze ) –DIFFICOLTA’:FACILE – DOSI PER 4 PERSONE

Questa ricetta non è mia, l’ho provata e l’ho trovata buonissima e saporita e per non dimenticarla la inserisco nella mia raccolta.
Le patate vanno sbucciate e tagliate a fettine sottili e lasciate in acqua. In acqua sarà messo anche il riso.
Le cozze vanno aperte, liberate dalla valva superiore e deposte su un vassoio in attesa di essere utilizzate. Bisogna raccogliere l’acqua delle cozze che poi va filtrata.
Unire il prezzemolo, la cipolla e l’aglio ben tritati.
Utilizzare una teglia da forno con i bordi alti.
Versare un po’ di olio sul fondo della teglia ed un pizzico degli odori, dopo di che aggiungere le patate. Versare sulle patate un filo di olio, un po’ degli odori ed una spolverata di formaggio pecorino. Sulle patate adagiare le cozze facendo in modo da coprire tutta la superficie delle patate. Versare sulle cozze un po’ di odori, il formaggio pecorino ed un filo di olio. Con un cucchiaio prendere il riso e versarlo sulle cozze, aggiungere sempre un po’ di pecorino,  un filo di olio ed anche un pizzico di odori. Sul riso versare utilizzando un cucchiaio l’acqua delle cozze filtrata aggiungendo anche un po’ di acqua tanto da  raggiungere il livello delle cozze. Coprire per bene il tutto con le patate affettate sulle quali si verserà un po’ di olio ed una generosa spolverata di pecorino.
Coprire la teglia con carta stagnola ed infornare in forno pre riscaldato a 180 gradi per circa 40 minuti, dopo di che togliere la carta stagnola e continuare la cottura per altri 15 minuti. Servire tiepido ma anche a temperatura ambiente lo stesso giorno o nel giorno seguente…….ammesso che la pietanza non cada vittima anzitempo della voracità dei commensali!


Nessun commento:

Posta un commento