OGNI POLITICA DOVRA' PIEGARE LE GINOCCHIA DAVANTI ALLA MORALE.
IMMANUEL KANT

Cicerone:
(106 a.C. 43 a.C. )

"Le finanze pubbliche devono essere solide, il bilancio deve essere equilibrato, il debito pubblico deve essere ridotto, l'arroganza dell'amministrazione deve essere combattuta e controllata, e gli aiuti ai paesi stranieri devono essere ridotti affinché Roma non fallisca. Le persone devono ancora imparare a lavorare invece di vivere con l'assistenza pubblica. »


QUANTO E’ BELLA GIOVINEZZA CHE SI FUGGE, TUTTAVIA CHI VUOL ESSER LIETO SIA DI DOMAN NON V’è CERTEZZA

Donne e giovinetti amanti, viva Bacco e viva Amore! Ciascun suoni, balli e canti! Arda di dolcezza il core! Non fatica, non dolore!

Due strofe dal " trionfo di bacco ed arianna" di LORENZO de' medici



IL ""MIO DIARIO"" SI E' TRASFERITO ALTROVE

SE VUOI ASCOLTARE LE CANZONI E LE ROMANZE DI UNA VOLTA CLICCA SU

giovedì 31 ottobre 2019


L'ASSASSINIO DI LUCA SACCHI A ROMA



Luca Sacchi e Anastasiya Kylemnyk erano una coppia bellissima e felice poi…… è scoppiato il temporale con tuoni fulmini e saette.
Ci sono tantissime cose da chiarire e questo sarà compito della magistratura dapprima inquirente e successivamente giudicante; quello che mi ha colpito e che per me incomprensibili sono alcuni fatti che vorrei analizzare.
Come fa una ragazza, ripeto molto bella e con un faccino angelico, che fa la babysitter, frequenta palestra e raramente sfila ad avere uno zainetto zeppo di banconote arrotolate da 20 e 50 euro? C’è qualcuno di noi che va in giro munito di tanti soldini? Questo denaro serviva per comperare droga e non certo caramelle e forse, dico forse era già frutto di vecchie compravendite di sostanze. Sorvoliamo sul rito dello scambio denaro-droga degno di già vissute procedure !
La ragazza sul momento racconta di essere stata colpita da una mazza di baseball, di essere svenuta ed al suo risveglio – senza aver potuto assistere ad ogni altra scena – ha visto il suo Luca a terra in un lago di sangue. Il fatto stranissimo è che le impronte delle mazzate erano sul capo e sulle braccia di Luca e non sulla nuca e sulle braccia di Anastasiya.
Per ora tutto lo scenario è assolutamente nebuloso e non vedo l’ora che si alzi il sipario per assegnare ad ogni attore la sua vera parte in commedia. E non manca molto!
Un altro episodio che mi ha colpito è stato quello della conferenza stampa di Alfonso, padre di Luca che l’ ha convocata presso il salone dell’Appia Park Hotel, conferenza alla quale avrebbe dovuto prender parte anche la madre del povero Luca.
A che pro questa conferenza? Le conferenze stampa si fanno per chiarire progetti, soluzioni ed ogni genere di attività. Mai e poi mai si è assistito ad una conferenza stampa per comunicare il proprio immenso dolore per la tragica morte di un figlio tanto caro e bravo.
Ho pensato a come mi sarei comportato io se questa tragedia fosse capitata ad una mia figlia. Mi sarei chiuso in un dolore sordo ad ogni manifestazione di vicinanza, chiuso in una stanza rifiutando anche il cibo al quale mi sarei accostato soltanto dopo un paio di giorni. Il lutto va metabolizzato e men che mai esibito in una estemporanea conferenza stampa. Non so se questa conferenza sia stata scelta per inviare messaggi subliminali a chi deve intendere, io non l’ho seguita se non per piccolissimi flash.
Ho sempre “ odiato “ le domande fatte da cronisti a sopravvissuti alla morte tragica di un figlio tipo: quando ha sentito suo figlio l’ultima volta? Che ragazzo era suo figlio? Cosa ricorda di lui? Può perdonare il suo assassino?
Le risposte sarebbero state tutte a monosillabi e non enunciate con lunghissimi e dolorosissimi particolari. Almeno io mi sarei comportato così! Nessunissima conferenza stampa anche perché, con tutto il rispetto, Alfonso Sacchi padre di Luca, non era un personaggio pubblico la cui conferenza stampa sarebbe stata comprensibile per raccontare un accadimento nel quale sono presenti più ombre che luci.

Nessun commento:

Posta un commento